Torna su ▲

Estratto dal libro "Curare la Candida con Terapie...

LEggi in anteprima il Primo Capitolo del Libro di Vincenzo Valesi "Curare la Candida con Terapie Naturali"

Estratto dal libro "Curare la Candida con Terapie Naturali"

Da dove viene la Candida

La Candida albicans è un’ospite abituale del nostro intestino, dove convive pacificamente in equilibrio con altri microrganismi sotto forma di lievito o blastospora, ovvero una bianca sfera luminosa esternamente liscia.

Il problema nasce quando essa si trasforma in micelio o conidiospora, il quale emette protuberanze o ife, che si fanno spazio e infiltrano i tessuti degli organi.

Esistono dei fattori che promuovono una sua incontrollata crescita: scorrette alimentazione e abitudini di vita, uso e abuso di alcuni farmaci, stress. Tali elementi determinano a livello del tubo digerente infiammazione cronica e disbiosi (alterazione dei rapporti fra i microbi intestinali), e a livello dei tessuti di vari organi modificazioni del loro grado di acidità o pH.

Ogni infiammazione cronica orienta il sistema immunitario verso l’espressione di malattie allergiche, predispone all’insorgenza di malattie cardiocircolatorie (infarti, ictus), alla depressione psichica e indebolisce le difese verso virus e neoplasie.

La Candida produce acido tartarico che entra nel ciclo di Krebs al posto dell’acido malico e, comportandosi da metabolita inattivo, ne determina il blocco.

Il ciclo di Krebs si svolge all’interno dei mitocondri e consiste in una serie di reazioni chimiche necessarie alla costruzione di alcune sostanze, alla distruzione di altre e, in abbinamento a un’altra serie di reazioni che si chiama fosforilazione ossidativa, a produrre energia sotto forma di ATP (adenosintrifosfato).

Il Metabolismo Deviato

Se il ciclo di Krebs e la respirazione aerobica sono meno efficienti (oppure in presenza di ridotta disponibilità di ossigeno), per produrre energia la cellula deve utilizzare un altro meccanismo detto glicolisi anaerobica, che si svolge nel citoplasma. Ciò produce molta meno energia e porta alla formazione di acido lattico.

La ridotta disponibilità di energia costringe la cellula a regredire a comportamenti più elementari e meno specializzati, come quelli delle cellule embrionali, finalizzati soprattutto alla sopravvivenza e alla riproduzione. Al contrario, le cellule differenziate e specializzate, quali quelle cerebrali, cardiache, muscolari, epatiche, richiedono molta energia; anche per autodistruggersi (apoptosi) la cellula ha bisogno di energia, in mancanza della quale diventa immortale.

Generalità

La Candida è un micete, cioè un fungo, e appartiene all’ordine degli Pseudolieviti. La Candida albicans è un saprofita, cioè convive con noi pacificamente, nel cavo orale, nel tubo digerente e nella vagina. Può trovarsi anche sulla normale cute. Solo in condizioni particolari può diventare patogena.

La forma “buona” di lievito, è una sfera di 2-6 micron (μm).

Quando l’ambiente diventa troppo favorevole alla sua crescita si trasforma, come abbiamo detto, nella forma “cattiva” di micete. Nel corso di pubertà e gravidanza c’è un aumento della colonizzazione della Candida, per l’elevato livello di estrogeni e progesterone. Gli estrogeni determinano accumulo di glicogeno all’interno delle cellule dell’epitelio vaginale che favorisce lo sviluppo dei lattobacilli. La carica di lattobacilli sale durante la gravidanza assieme alla Candida. Questo serve sia a mantenere un pH che inibisce la crescita di batteri pericolosi, sia a far sì che nascendo per via naturale il bambino faccia la sua prima carica di lattobacilli che colonizzano il suo intestino. L’abbassamento del pH vaginale (= aumento dell’acidità), da un lato è protettivo verso le infezioni batteriche, dall’altro, soprattutto se eccessivo, predispone allo sviluppo della Candida e alla sua trasformazione nella forma “cattiva”.

La Candida albicans è in grado di rilasciare fino a circa ottanta differenti tipi di tossine che possono essere immesse in circolo.

Le ife del fungo si aprono un varco attraverso le pareti dell’intestino diminuendo la tenuta delle tight junctions o giunzioni serrate (specie di ancoraggi fra una cellula e l’altra); attraverso queste brecce passano frammenti di sostanze alimentari non completamente digerite, le quali, riconosciute estranee dal sistema immunitario, determinano reazioni di intolleranza e/o allergia.

L’albicans provoca circa il 90% di tutte le micosi da Candida. Il fungo penetra l’epitelio con l’aiuto di particolari enzimi in grado di digerire le proteine e i grassi delle membrane cellulari.

Tipi o Specie di Candida

1) Candida albicans
Vive normalmente nell’intestino in forma benefica di lievito. L’infezione rappresenta il 65-70% delle forme fungine. Può colonizzare un individuo già alla nascita al momento del passaggio nel canale del parto.

2) Candida parapsilosis (o parakrusei)
Proviene dall’esterno e può essere isolata anche nelle micosi delle unghie e della pelle, più raramente nelle mucose. L’uso di dispositivi medicali fatti con materiale sintetico quali cateteri vescicali, protesi, tubi per il drenaggio apre la porta a questo microrganismo dall’esterno verso l’interno del corpo.

3) Candida glabrata
Frequentemente isolata dalla pelle e dalle urine. È uno dei lieviti più comuni presente sulle superfici mucose e cutanee. È un patogeno “opportunista” cioè in grado di causare infezioni soprattutto in pazienti immunocompromessi. Resiste agli azoli.

4) Candida guilliermondii
Può trovarsi nell’aria, nell’acqua o sulle piante. Può contaminare alimenti. Fortemente patogena, può causare endocardite in individui immunodepressi, setticemie dopo interventi cardiochirurgici, meningiti, micosi delle unghie e della pelle.

5) Candida krusei
È naturalmente resistente al fluconazolo. Può essere isolata da unghie, vagina, endocardio, bronchi, feci, saliva di animali e uccelli, latte e derivati, birra, pelle. Può colonizzare l’intestino e il tratto respiratorio e urinario di pazienti immunodepressi.

6) Candida tropicalis
È la più frequente patogena dopo l’albicans, insieme alla quale si trova in colture miste ed è estremamente resistente alle terapie. Può proliferare sulle mucose ed essere responsabile di endocarditi e altre infezioni.

7) Candida pseudotropicalis
È stata isolata dalla saliva.

8) Candida dubliniensis
Responsabile di candidosi orale in pazienti infettati dal virus HIV. Generalmente è sensibile ai comuni farmaci antifungini come fluconazolo, ketoconazolo, itraconazolo, amfotericina B, istatina 3 (proteina naturalmente presente nella saliva ad azione anticandida).

9) Candida rugosa
Così chiamata per il caratteristico aspetto delle colonie in coltura. Negli ultimi anni la frequenza del suo isolamento è aumentata dallo 0,03% allo 0,4%. Isolata da sangue, urina, cute, unghie, cateteri urinari, soprattutto in America Latina, è poco sensibile al fluconazolo e al voriconazolo.

10) Candida stellata
Riveste un certo interesse in campo enologico per la sua buona capacità fermentativa: è capace di produrre fino a 10° alcoolici dal fruttosio.

 

Vincenzo ValesiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Vincenzo Valesi

Vincenzo Valesi, laureato in medicina, svolge la sua attività professionale in qualità di medico di famiglia, integrando nella pratica clinica di tutti i giorni le conoscenze e gli insegnamenti delle medicine non convenzionali con quelle della medicina accademica classica. Da quasi trent’anni si dedica allo studio e alla pratica delle medicine non convenzionali, tra cui: agopuntura, auricoloterapia, omeopatia, omotossicologia, medicina manuale, podokinesiologia, podologia, riflessologia e iridologia secondo Bourdiol, fitoterapia, medicina estetica biologica, floriterapia, elettroagopuntura secondo Voll. Ha partecipato e continua a partecipare a numerosi seminari e gruppi di studio sulle medicine non convenzionali, in varie parti d’Italia.

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Curare la Candida con Terapie Naturali - Libro

La più diffusa Infezione da Fungo: Sintomi, Diagnosi e Cure

Vincenzo Valesi

(8)
€ 5,02 € 5,90 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Macro Edizioni - Aprile 2014 - Candida

Il nuovo libro di Vincenzo Valesi, per non limitarsi a curare la candidaper imparare a comprenderla, e soprattutto ad evitarla Esiste un pianeta sommerso, fatto di storie di migliaia di persone, che si confrontano con un... scheda dettagliata