Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Edward Bach - Anteprima - Guarire se Stessi

Anteprima del libro "Guarire se Stessi" di Edward Bach

Edward Bach - Anteprima - Guarire se Stessi

In questo libro non si vuole dimostrare che l'arte medica è inutile; non è affatto questa la nostra intenzione. Ci proponiamo, invece, umilmente, di indicare una via a coloro che soffrono perché ricerchino in se stessi la vera origine della malattia e, conseguentemente, possano favorire la propria guarigione. Si spera inoltre che chi, in qualità di medico o di religioso, ha a cuore il benessere dell'umanità, sia stimolato a raddoppiare i propri sforzi nell'arrecare sollievo alla sofferenza umana, affrettando così il giorno in cui la malattia sarà completamente debellata.

La ragione principale del fallimento della scienza medica moderna sta nel fatto che essa si occupa degli effetti e non delle cause. Per molti secoli la vera natura della malattia è stata mascherata dal materialismo; in tal modo la malattia, non essendo stata aggredita alla sua origine, ha avuto la possibilità di estendersi, provocando ulteriori danni. La situazione è simile a quella di un nemico il quale, solidamente arroccato sopra un colle, intraprende un'incessante azione di guerriglia nella piana circostante, mentre la gente, ignara del presidio, si limita a riparare le abitazioni danneggiate e a seppellire i morti, conseguenze delle scorribande dei predoni. Questa è, in linea generale, la situazione in cui si trova oggi la medicina; nulla di più che un rattoppare coloro che sono stati colpiti o seppellire coloro che sono morti, senza minimamente pensare alla roccaforte, cioè al luogo in cui sta asserragliato il nemico.

La malattia non potrà mai essere curata o sradicata attraverso i metodi materialisti attuali per il semplice fatto che la sua origine non è materiale. Ciò che noi conosciamo come malattia è l'effetto conclusivo, prodotto nel corpo, di forze avverse che hanno agito a lungo e in profondità. Anche se una terapia materiale è di per sé apparentemente positiva, essa non sarà nulla di più di un sollievo temporaneo fino quando non verrà rimossa la vera causa. La tendenza moderna della scienza medica, male interpretando la vera natura della malattia e accentrandola sulla manifestazione materiale del corpo fisico, ne ha enormemente accresciuto la forza. In primo luogo ha allontanato la mente delle persone dalla vera origine della malattia e, di conseguenza, da un metodo efficace per combatterla; in secondo luogo, localizzandone l'origine nel corpo, ha offuscato la speranza della guarigione e ha innescato un forte complesso di paure che non sarebbero mai esistite.

Nella sua essenza la malattia è il risultato di un conflitto tra Spirito e Mente e non sarà mai sradicata senza uno sforzo spirituale e mentale. Sforzo che, se fatto correttamente e consapevolmente come vedremo in seguito, può guarire e prevenire la malattia rimuovendo quei fattori di base che ne costituiscono la causa primaria. Qualunque fatica rivolta solo al corpo non può che porre un rimedio superficiale al danno provocato dalla malattia. Non si tratta perciò di guarigione, poiché la causa del male non è ancora stata sconfitta ed essa potrebbe manifestarsi di nuovo sotto altre forme in qualunque momento. In molti casi una guarigione apparente è addirittura dannosa perché nasconde al malato la vera causa del suo disturbo. Infatti, nella gioia per la salute che il malato ritiene di avere recuperato, la vera causa continua ad agire inosservata e ha possibilità di rafforzarsi.

Valutiamo il caso opposto di un malato che sappia, o che venga informato da un medico prudente, della natura di forze avverse sia spirituali che mentali, che stanno operando in lui e il cui effetto ha scatenato, nel corpo fisico, ciò che noi chiamiamo malattia. Se questa persona tenterà di neutralizzare quelle forze in modo diretto, nel momento in cui affronterà con successo lo sforzo, la sua salute migliorerà. Quando poi sarà riuscito a completare il suo sforzo la malattia sarà scomparsa del tutto. Questa è la vera guarigione: l'attacco alla roccaforte, cioè alla base stessa della sofferenza.

 

Edward BachTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Edward Bach

Edward Bach visse in Inghilterra dal 1886 al 1936, fu un medico e un noto patologo, immunologo e batteriologo. Le sue scoperte in questi campi risultarono pionieristiche e i rimedi da lui scoperti entrarono nella storia dell'omeopatia. Edward Bach studiò medicina all’Università College Hospital di Londra e lavorò come medico chirurgo all’interno. Lavorò con varie metodologie, tramite una serie di studi di consulenza in Harley Street, come batteriologo e successivamente come patologo sui vaccini e con una serie di rimedi omeopatici noti come i 7 rimedi di Bach.
Nonostante il successo che Edward Bach incontrò con la medicina tradizionale, non si sentiva soddisfatto di come i dottori si concentrassero sulla malattia e ignorassero le persone che ne soffrivano. Il dottor Bach si sentiva ispirato dal suo lavoro con l’omeopatia ma voleva trovare dei rimedi più puri e meno dipendenti dai medicinali. Perciò nel 1930 rinunciò alla sua lucrativa pratica in Harley Street e lasciò Londra, determinato a dedicare il resto della propria vita al nuovo sistema della medicina che era sicuro di poter ritrovare nella natura stessa. Non appena ebbe abbandonato casa, ufficio e lavoro, abbandonò anche i metodi scientifici che aveva utilizzato fino ad ora. Scelse invece di fare affidamento sulle sue doti naturali di guaritore, e usò la sua intuizione come guida. Uno dopo l’altro scoprì i rimedi che voleva, ognuno indirizzato a un particolare stato mentale o emotivo. La vita di Edward Bach seguì un percorso stagionale: primavera ed estate per cercare e preparare i rimedi, l’inverno per fornire aiuto e consigliare chiunque intendesse ricorrervi. Scoprì che quando studiava le personalità e i sentimenti dei suoi pazienti, la loro tristezza e sofferenza fisica sarebbero state alleviate non appena il potenziale curativo naturale nei loro corpi fosse stato sbloccato e in grado di funzionare nuovamente. Nel 1934 Il dott. Bach si spostò a Mont Vernon nell’Oxfordshire. Fu nei sentieri e nei campi circostanti che egli trovò gli altri 19 rimedi di cui necessitava per terminare la serie. Egli sperimentò gli stati emotivi che voleva curare e quindi individuò la singola pianta che era in grado di curarlo. In questo modo, attraverso grandi sofferenze e sacrifici, egli terminò il lavoro della sua vita. Il dott. Bach passò a miglior vita la sera del 27 novembre 1936. Aveva solo 50 anni, ma aveva lasciato dietro di sé molte esperienze di vita e sacrifici, e un sistema di medicina che adesso è utilizzato in tutto il mondo.


Oltre ai testi originali di Edward Bach, potete consultare la nostra collezione di libri sui Rimedi Floreali:

Vedi tutti i testi sui fiori di Bach

 

Da oggi puoi acquistare i Fiori di Bach direttamente su Macrolibrarsi.it

Fiori di Bach Biancarosa

 

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Guarire se Stessi

Edward Bach

(5)
€ 5,90
Disponibilità: Immediata

Libro - Macro Edizioni - Febbraio 2011 - Fiori di Bach

"La ragione principale del fallimento della scienzamedica moderna sta nel fatto che si occupadegli effetti e non delle cause" Secondo Bach nella sua essenza la malattia è il risultato di un conflitto tra Spirito e Mente: noi... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI