Torna su ▲

Diabete: ecco il libro che ne ha rivoluzionato il...

Una lettera aperta del dottor Neal D. Barnard alle persone diabetiche, ai loro familiari e a tutti quanti potranno evitare di diventarlo

Diabete: ecco il libro che ne ha rivoluzionato il trattamento

«Il dottor Neal Barnard è una delle voci più autorevoli e rappresentative della medicina moderna in America».
Umberto Veronesi

Caro amico, cara amica, se sei diabetico, sicuramente avrai ricevuto una serie di indicazioni su come mangiare e cosa evitare. Forse avrai consultato un dietologo e ti avranno consigliato di seguire un corso per diabetici.

Purtroppo, quasi tutti i pazienti non ricevono il supporto costante necessario per adottare cambiamenti nella dieta e, di conseguenza, questi sforzi potrebbero non rivelarsi molto efficaci, anche in presenza delle migliori intenzioni. Spesso, nel lungo periodo, risulta difficile seguire un regime alimentare.

La dieta che ti propongo – e che mi auguro anche tu stia per adottare – non è concepita come semplice misura palliativa del diabete, come le altre. È pensata per contrastare le cause fondamentali della patologia.

Che tu sia affetto da diabete di tipo 2 e che desideri prendere in mano il controllo della tua salute, o che sia malato di diabete di tipo 1 e abbia intenzione di contrastare le limitazioni della vita quotidiana imposte dal diabete, questo programma è stato concepito proprio tenendo presente queste tue esigenze.

Però, l’obiettivo delle nostre ricerche è più vasto. Il programma che ti presentiamo rivoluziona davvero il nostro modo di vedere questa malattia, normalmente considerata inesorabile.

Il diabete non è più una patologia con cui devi obbligatoriamente convivere. Non deve necessariamente peggiorare nel tempo. Tutt’altro; se hai il diabete, è giunto il momento di riappropriarti della tua vita.

Non ci piegheremo al volere della malattia. Questo programma è stato concepito per aiutarti a comprendere la causa del diabete e come correggerla nel migliore dei modi attraverso i cambiamenti della dieta e dello stile di vita. Se non sei diabetico ma sei un soggetto a rischio, è un programma efficace per prevenirne la comparsa.

Un programma fatto apposta per te

“Questo programma fa per me?”, ti starai chiedendo. La risposta è assolutamente sì. Ed ecco perché.

  • Sia che ti piaccia cucinare, sia che tu preferisca mangiare al ristorante, puoi facilmente adottare i cambiamenti dietetici necessari.
    Sottolineo questo punto perché alcuni immaginano che cambiare alimentazione significhi doversi cucinare tutti i pasti in casa. Traduzione: ore e ore di lavoro. Se questo pensiero ti irrita, hai tutta la mia comprensione. Ti illustrerò come programmare un menu sano e come adattarlo alle tue esigenze, che ti piaccia cucinare o meno. Molti dei nostri partecipanti alla ricerca viaggiano e mangiano al ristorante o in mensa. Questo programma, così come ha funzionato per loro, sarà efficace anche per te.

  • Poco importa che ti piaccia fare sport o che tu non sia mai riuscito a seguire un programma di allenamento.
    I miglioramenti che ho descritto sopra sono stati ottenuti senza attività fisica. Anzi, tutti i nostri studi la escludono, perché così possiamo identificare gli effetti dei cambiamenti dietetici e testarli adeguatamente. Detto ciò, l’esercizio fisico è un aspetto importante del regime di trattamento del diabete e questo libro ti insegnerà a introdurlo nella tua vita in maniera sicura, sensata ed efficace. Se però non potessi praticare attività sportiva per problemi alle articolazioni, cardiopatie o gravi problemi di obesità, oppure semplicemente perché non hai la costanza di seguire un programma di allenamento, sarai felice di sapere che i benefici del nostro programma dietetico avverranno indipendentemente dalle modificazioni del tuo livello di attività fisica.

  • Se ti sembra di non essere in grado di seguire una dieta, hai tutta la mia comprensione.
    Ecco perché ci concentreremo esclusivamente su cosa mangi e non su quanto. Potrai mangiare a sazietà e fare spuntini durante la giornata. Però, dovrai metterci un certo impegno: dovrai imparare a pensare al cibo in modo nuovo e dovrai dimenticarti di alcuni concetti vecchi e superati.

Cosa significa far regredire il diabete?

Il destino lento e inesorabile di quasi tutti i diabetici va nella direzione di un aumento del peso e della glicemia, di dosi sempre maggiori di farmaci e di complicanze sempre più gravi.

Far regredire il diabete significa invertire questa tendenza. Se il problema sono i chili di troppo, possono ridursi, gradualmente, ma senza ombra di dubbio. Anche le dosi di farmaci, sempre più massicce, possono venir diminuite. I sintomi della neuropatia, per esempio, dolore ai nervi alle gambe e ai piedi, possono migliorare e persino scomparire. La cardiopatia può essere risolta.

La malattia scomparirà completamente?

Non è possibile prevedere quali risultati potrai ottenere. Riuscirai a ridurre le dosi dei farmaci, eliminarne alcuni o forse tutti, oppure abbassare la glicemia al punto tale che nessuno potrà mai dire che in passato avevi il diabete?

Solo con il tempo sarai in grado di rispondere a queste domande, però ti prometto che seguendo il mio programma imparerai tutto quello che devi sapere su come avvalerti del potere del cibo a tuo vantaggio. Il resto della storia lo scriverai tu.

Grazie, e ti auguro di ottenere il meglio da questo programma.

 

Articolo tratto da Vivi Consapevole n. 42

Scopri i libri del dottor Neal D. Barnard:

Curare il Diabete Senza FarmaciSuper Cibi per la Mente

Curare il Diabete Senza Farmaci

Acquista ora

Super Cibi per la Mente

Acquista ora

 

Neal D. BarnardTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Neal D. Barnard

Neal D. Barnard, MD, è professore associato di Medicina presso la George Washington University, in Washington D.C.,  e fondatore del «Physicians Committee for Responsible Medicine», un'organizzazione non profit la cui mission è quella di promuovere l'importanza della medicina preventiva e di condurre ricerche cliniche a sostegno dell'efficacia della corretta  alimentazione nella prevenzionee nel trattamento delle più gravi e diffuse patologie. I risultati delle sue ricerche sono stati pubblicati sulle principali riviste  medico-scientifiche internazionali e sono staticitati dall'American Diabetes Association e dall'American Dietetic Association nelle loro linee guida ufficiali. Barnard interviene come relatore a convegni di società scientifiche, è consulente di molte riviste mediche e prende spesso parte a trasmissioni televisive. I suoi libri diventano puntualmente best seller del «New York Times».