Torna su ▲

Cura del Guardaroba - Risparmia 700 Euro in 7...

Leggi un brano estratto dal libro di Lucia Cuffaro "Risparmia 700 Euro in 7 Giorni"

Cura del Guardaroba - Risparmia 700 Euro in 7 Giorni - Libro di Lucia Cuffaro

Scopri come ridurre bollette e sprechi energetici in casa, ponendo attenzione a modalità di ottimizzazione delle risorse e alla sharing economy.

In questo libro torna il tema dell’autoproduzione in una chiave però diversa, molto più incentrata sull’economicità, con tabelle illustrative e comparative, e sulla corretta lettura delle etichette, per diventare dei consumatori più liberi e informati.

Tantissimi i temi trattati:

  • riduzione degli sprechi e ottimizzazione risorse
  • autoproduzione domestica
  • sharing economy
  • riparazione oggetti e manutenzione della casa
  • regali fatti in casa
  • risparmio sulla cura di bimbi e adolescenti
  • cura naturale degli animali
  • usato, sfuso, riciclo e riduzione dei rifiuti
  • orto,compostaggio e risparmio sul verde di casa
  • eco-ufficio.

Ecco alcuni dei consigli di Lucia Cuffaro!

Pulizia dell’ armadio a prova di insetti

Per prima cosa dobbiamo svuotare completamente gli armadi, per poi procedere alla pulizia.

Ingredienti e materiali

  • panno in microfibra
  • aceto bianco
  • fogli di giornale

Eliminiamo lo sporco con l’aiuto di un panno in microfibra imbevuto di aceto bianco, sgrassante, che ci permette di allontanare i piccoli insetti o parassiti che possono essere presenti all’interno.

Dopo aver lasciato asciugare, disponiamo nell’armadio e nei cassetti dei fogli di giornale stendendoli sui ripiani. L’inchiostro con cui sono stampati non è gradito agli insetti, in particolare alle tignole, ovvero le classiche “farfalline”.

Antitarma

Possiamo preparare un composto antitarma partendo da economici ingredienti che in genere abbiamo già in casa.

Ingredienti e materiali

  • scorza di 1 arancia o limone
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 foglie di alloro
  • 4 gocce di olio essenziale di canfora
  • batuffolo di cotone
  • calzino o veletta di bomboniera

In una ciotolina disponiamo la scorza essiccata di un’arancia o di un limone (possiamo essiccarla su un termosifone, in forno a temperatura moderata oppure al sole) fatta a pezzetti, un cucchiaino colmo di chiodi di garofano, un cucchiaino di cannella, due foglie di alloro e infine un batuffolo di cotone intriso con quattro gocce di olio essenziale di canfora, reperibile in erboristeria al costo di 7-8 euro a boccetta. Inseriamo il composto in un vecchio calzino oppure nella veletta di una bomboniera, chiudendo il tutto con del filo.

Non ci resta che sistemare il nostro antitarma nei cassetti, sul ripiano dell’armadio o nelle tasche, avendo cura di evitare il contatto diretto con i tessuti più delicati come la seta o il raso, che potrebbero macchiarsi. Ovviamente conviene fare un calcolo preventivo dei vari dosaggi in base al numero di sacchetti di cui abbiamo bisogno.

Riporre gli indumenti delicati

Ingredienti e materiali

  • foglio di carta velina
  • foglio di giornale
  • 1 foglia di alloro

Per conservare al meglio i nostri abiti delicati, come maglioncini in filo di cotone o camicette di seta, possiamo avvolgerli, prima di riporli nei vari cassetti, nella carta velina e successivamente in carta di giornale (che allontana gli insetti) con all’interno una foglia di alloro. La velina servirà a impedire che il colore della carta stampata possa macchiare il tessuto.

Costumi da bagno

Per anni ho avuto un problema con i costumi da mare: li riponevo l’inverno e li ritrovavo in estate che avevano perso l’elasticità. Poi ho scoperto un metodo antico, il metodo dell’avena.

Ingredienti e materiali

  • 3 l di acqua
  • 100 g di farina di avena

Dopo aver fatto il classico lavaggio a mano per togliere residui di crema solare, teniamo il nostro bikini in ammollo per qualche ora in tre litri d’acqua e cento grammi di farina di avena, che useremo per ammorbidire le fibre elastiche e aiutarle a disperdere più facilmente le sostanze quali cloro, salsedine e sabbia.

Risciacquiamo quindi il costume e premiamo per far fuoriuscire l’acqua in eccesso senza torcerlo o strizzarlo. (Ovviamente per ottimizzare ed evitare sprechi possiamo lavare anche due-tre costumi assieme). Infine stendiamo il costume, senza esporlo direttamente alla luce del sole.

Prima di riporlo, dobbiamo assicurarci che sia perfettamente asciutto, anche nelle parti più spesse come spalline o imbottiture. E qui entra in scena il segreto delle nonne: per garantirgli lunga vita possiamo riporlo in un sacchetto di tela o uno scampolo di tessuto − come un vecchio lenzuolo − che permetta all'aria di circolare. Sono da evitare assolutamente buste in plastica o in nylon, anche se si tratta delle confezioni originali.

Risparmia 700 Euro in 7 Giorni

Risparmia 700 Euro in 7 Giorni

Il libro nasce dall’idea di avere a portata di mano una guida pratica, il più possibile completa e agevole per ottenere un considerevole risparmio economico, che sia anche in sintonia con l’ambiente.

Con piccoli gesti ecocompatibili e pratiche quotidiane, che puntino decisi alla lotta contro gli sprechi, potremo avvicinarci all’obiettivo dei 700 euro in 7 giorni! Provare per credere!

Il libro uscirà a Novembre, ma tu lo puoi già prenotare ora (senza obbligo d'acquisto).

Acquista ora

 

Lucia CuffaroTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Lucia Cuffaro

Personalità eclettica e frizzante, Lucia Cuffaro è sempre alla ricerca dei nascondigli dell’energia vitale e creativa.

Collabora con la trasmissione Unomattina in Famiglia in diretta su Rai Uno, conducendo la rubrica settimanale “Chi fa da sé”. L’appuntamento consiste in una serie di laboratori pratici di autoproduzione e consigli ecologici, ispirati al progetto Università del Saper Fare del Movimento per la Decrescita Felice. Membro del direttivo nazionale e presidente del Circolo MDF di Roma, è impegnata come attivista nella divulgazione di riflessioni sulla tematica della decrescita.

Appassionata di riduzione degli sprechi, lavora alla Camera dei Deputati occupandosi di rifiuti e materie ambientali.