Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Come lo fa Isa? - Estratto da "Fai come Isa!"...

Leggi in anteprima un brano del libro di Isa Chandra Moskowitz "Fai come Isa!"

Come lo fa Isa? - Estratto da "Fai come Isa!" libro di Isa Chandra Moskowitz

Ingredienti della dispensa o facili da reperire

Non sempre è l’attività del cucinare che si frappone tra voi e la cena. Quando preparate la cena, non basta solo pensare a cucinare: dovete anche fare la spesa e pianificare.

Ho provato, quindi, a utilizzare ingredienti che tengo sempre in dispensa e frutta e verdura che sono in frigorifero (o che possono arrivarci facilmente).

In questo libro non voglio mostrarvi come fare esperimenti di cucina molecolare oppure come cucinare ortaggi d’altri tempi, tramandati a noi direttamente dall’epoca bizantina. Voglio farvi vedere come utilizzare quello che avete intorno.

Gli ingredienti che uso oggi possono essere reperiti facilmente nei supermercati, senza ricorrere necessariamente ai negozi specializzati o biologici.

Cottura veloce

Questo titolo parla da solo. Molte delle ricette proposte hanno tempi di cottura di ½ ora o meno.

Tempo di riposo

Già, alcune ricette hanno tempi di preparazione sospettosamente lunghi.

Non storcete il naso davanti a quelle che prevedono 1 ora o giù di lì: il tempo di preparazione materiale sarà molto, molto più breve. Il fatto è che alcuni alimenti hanno bisogno di cuocere a lungo! Ho creato le ricette di questo libro perché abbiano tempi di riposo comodi.

La velocità non è sempre tutto: a volte la parte «facile» della ricetta sta nel fatto che qualcosa debba cuocere lentamente nel forno o sobbollire dolcemente sul fuoco, così voi avrete il tempo di fare quel che volete.

Pianificate in anticipo

Questo è un punto molto importante per poter cucinare nei giorni lavorativi.

Non dico di stilare piani dettagliati, bensì di fare semplici azioni che vi ruberanno meno di un minuto ma vi risparmieranno ore: mettere in ammollo anacardi, fagioli e cereali, cuocere e congelare questi ultimi.

Piccoli passaggi che vi permetteranno di preparare la cena in un lampo!

Apprendete la tecnica

Tutti abbiamo un’abilità di qualche tipo, o almeno qualcosa che sappiamo fare bene e velocemente. È improbabile che prendiate una chitarra e cominciate a improvvisare un brano dal nulla; anche le cose che siamo abituati a fare, come andare in bicicletta, sono capacità che abbiamo appreso.

Lo stesso vale per la cucina.

Adesso impiego meno di un minuto a tritare una cipolla, e più lo fate, più facile diventerà.

Cipolle a parte, ho scritto le ricette di questo libro impostandole come se fossero mini lezioni di cucina. Spero che, utilizzando spesso le ricette e le tecniche di base, vi avvicinerete sempre più all’obiettivo di diventare cuochi casalinghi migliori. Non parlerò di flambé e soufflé!

Una volta che avrete appreso alcune nozioni di base e avrete fatto un po’ di pratica saltando e arrostendo, lancerete pietanze (lasagne, zuppe… No, un attimo, la zuppa meglio non lanciarla) qua e là come un professionista.

Meno piatti

Se siete come me, avete una struttura ossea eccezionale, gusti orrendi in fatto di film e odiate lavare i piatti. Mi pare già di sentirvi!

Ho lavorato duro per creare ricette che prevedessero il minor numero possibile di piatti e pentole. Cucinare è già sufficientemente faticoso, non c’è bisogno di stare un’altra ora a lavare tutto.

Cucina = Soddisfazione

Forse la cosa più importante per trovarsi bene in cucina è renderla soddisfacente.

Non voglio in giro vegani depressi e insoddisfatti.
Se preparate da voi la cena ogni sera, deve valere il tempo che ci impiegate, non solo dal punto di vista nutrizionale, ma anche gastronomico.

Ecco i miei segreti per una cucina vegana supersaporita:

Abbrustolire

In tutti noi c’è un cavernicolo nascosto che ci dice: «Fuoco buono».

Non mangiare carne non significa rinunciare al gradevole gusto affumicato. Per abbrustolire bene il cibo è necessaria, innanzitutto, una buona attrezzatura da cucina: la padella di ghisa, la griglia o il forno sono perfetti per ottenere una crosticina croccante sul cibo.

Sia che cuciniate surrogati della carne, come seitan fatto in casa, o alimenti apparentemente innocui come cavoletti di Bruxelles, la crosticina aggiunge un tocco sorprendentemente appetitoso e stuzzica i nostri istinti più primitivi.

Cremosità

Forse il desiderio più grande che avevo quando sono diventata vegana era mangiare qualcosa di veramente cremoso. Qualcosa che, non appena a contatto con le mie papille gustative, riempisse i miei sensi. Dopo qualche tentativo fallito con varie vellutate di spinaci fatte con latte di soia, capii che qualcosa doveva cambiare.

Ora credo di aver afferrato: la cremosità può venire dagli anacardi, che una volta frullati somigliano molto a una panna densa.

Anche il latte di cocco è una valida opzione, come lo può essere un semplice purè di tuberi o radici.

Poi, qualcosa di buono negli anni Ottanta la facevano: il tofu ammorbidito e reso una purea è una validissima alternativa alla panna acida e alle salse!

Complessità

Ah, cara, semplice complessità!
Cosa significa esattamente?

Credo che per comprenderlo il modo migliore sia immaginare quando assaggiate un piatto delizioso al ristorante e pensate: «Come lo hanno fatto?». È una sensazione che abbiamo spesso quando mangiamo pietanze degne di un ristorante ed è per questo che ci torniamo ancora e ancora - per gustare, per esempio, quella pizza con una salsa deliziosa che crea dipendenza, o quel pad thai che «Oh mamma, ma cosa cavolo ci avranno messo?».

I sapori complessi sono difficili da ricreare a casa, ma potrete riuscirvi con semplicità.

Primo fra tutti, il contrasto, come quello tra dolce e acido. Poi ci sono le spezie e le erbe aromatiche, in particolare anice stellato e alloro, che si insinuano nelle salse e negli stufati in una maniera che sembra proprio magica. Ci sono anche molti ingredienti ricchi del cosiddetto sapore umami, come il miso e il lievito alimentare in scaglie, che di fatto sono una vera manna per i piatti vegani di ogni giorno.

Caramellare le cipolle, ridurre il vino bianco, condire nel modo giusto… Tutto ciò aggiunge complessità a un piatto e le ricette di questo libro sfruttano al meglio queste semplici tecniche per rendere i sapori più complessi.

 

Isa Chandra MoskowitzTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Isa Chandra Moskowitz

Isa Chandra Moskowitz è autrice di best seller e il suo sito Web, Post Punk Kitchen, è seguito con passione da milioni di lettori.

Isa si dedica alla cucina vegan creativa da oltre due decenni, e per sette anni consecutivi è stata nominata miglior scrittrice di ricettari da «VegNews».

È cresciuta a Brooklyn, e oggi vive a Omaha.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Fai come Isa - Libro

Le migliori ricette della cuoca vegan più famosa d'America - Ricette vegane incredibilmente semplici e deliziose, per tutti i giorni

Isa Chandra Moskowitz

(10)
€ 16,92 € 19,90 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Sonda Edizioni - Maggio 2015 - Ricette per Vegan

Molti pensano che per mangiare sano, occorra passare molto tempo in cucina.Nulla di più falso, come dimostra questo libro! Quasi 200 ricette 100% vegetali, facilmente realizzabili in qualunque cucina con pochi e semplici... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI