Torna su ▲

Che cos'è lo YogaLean® - Estratto dal libro "La...

Leggi l'introduzione al libro e scopri i benefici che questo metodo può portare alla tua salute.

Che cos'è lo YogaLean® - Estratto dal libro "La Dieta Yoga" di Beth Shaw

Ogni blocco di pietra ha una statua dentro di sé, ed è compito dello scultore scoprirla.

(Michelangelo Buonarroti)

Molti danno per scontato (capita spesso anche a me) che le persone snelle lo siano per un qualche dono di natura e non si siano mai dovute confrontare con una dieta o con l’esercizio fisico; per dirla altrimenti, parrebbe che il DNA consenta loro scelte non salutari, alle quali pone poi rimedio un metabolismo baciato dalla sorte, che permette di mangiare tutto ciò che desiderano.

Ovviamente, la verità è un’altra: se le persone «naturalmente» magre mangiassero nei fast food, conducessero una vita sedentaria e ignorassero l’istinto che le porta a prendersi cura del corpo, vedrebbero (e subirebbero) inevitabilmente gli effetti delle loro decisioni.

Ho registrato la denominazione YogaLean nel 2002, più o meno nello stesso periodo in cui ho cominciato a riflettere a fondo sul fisico delle persone con cui avevo a che fare. Com’era possibile che alcune avessero raggiunto il peso forma «ideale», mentre altre, che avevano uno stile di vita analogo, ne erano ben lontane? Perché queste ultime avevano completamente perso il controllo del loro peso? Quali sono i fattori che determinano la differenza tra uno stile di vita sano e uno non sano?

In questo libro intendo proprio rispondere a tali interrogativi, e in particolare analizzare la nostra complessiva mancanza di consapevolezza, suggerendo come assumere il controllo della quotidianità prima che la situazione degeneri nel sovrappeso, o che le abitudini più malsane si radichino. Il programma che vi propongo è semplice, pratico, diretto e garantisce risultati certi, indipendentemente dalle vostre attuali scelte e consuetudini.

Attraverso lo YogaLean impariamo a sentire il nostro corpo, a entrare in contatto con lui, a prescindere dalla taglia che indossiamo. Cominciamo a vivere in una sorta di «consapevolezza snella», che ci insegna come ascoltare i bisogni del corpo, in modo da percepire la differenza tra una salute ottimale e una vita poco sana. Il nostro benessere raggiunge l’apice allorché ci prendiamo cura di noi stessi sulla base di un approccio olistico e pratico, mantenendoci convinti e determinati.

Come tante altre persone, ho faticato molto per raggiungere il mio peso forma. Da bambina, ero così magra che gli altri mi prendevano in giro. A causa della mia altezza, i compagni di scuola mi chiamavano «struzzo», e riuscivo facilmente a indossare i jeans della mia migliore amica, che era una ventina di centimetri più bassa di me.

Quando frequentavo la terza media, i miei genitori divorziarono. Se la mamma doveva lasciare noi ragazzi da soli per il fine settimana, riempiva il frigorifero di cheesecake e pizze. Trovai conforto nel cibo, e a quindici anni il mio peso esplose: ormai avevo una decina di chili di troppo. Nello stesso periodo cominciai ad andare in palestra dopo la scuola e mi appassionai all’esercizio fisico.

Al college incontrai un bodybuilder, che divenne mio buon amico e mi convinse a lasciare l’esclusivo centro benessere di Long Island, sulla prestigiosa North Shore, per frequentare la sua palestra sulla South Shore, dove si lavorava sodo e si sudava copiosamente. Là, una sua collega mi disse: «Non dimenticare che una buona alimentazione rappresenta il 75% del successo». Non l’avrei mai più scordato.

Continuai a fare attività fisica per tutta la durata del college, poi mi trasferii a Los Angeles, lasciandomi alle spalle New York, il mio fidanzato (con cui stavo da otto anni), gli amici e la famiglia. Per consolarmi, mi rifugiai di nuovo nel cibo, e il lavoro sedentario e snervante non fu certo d’aiuto: le settimane volavano mentre io non facevo che battere al computer per portare a termine noiosi compiti di routine. Persi il sonno e guadagnai quasi venti chili.

Oggi opero in un settore che mi obbliga a mantenermi in forma, eppure non è così facile! Sebbene il mio lavoro consista nell’insegnare e incarnare la salute e uno stile di vita agile e snello, devo esercitare costantemente la consapevolezza, per coniugare i miei impegni con l’esercizio fisico e un’alimentazione sana. Se non lo facessi, riprenderei rapidamente peso. Ecco perché ogni giorno che passa nutro il mio organismo e la mia mente con buone intenzioni, buon cibo e buoni pensieri.

Anche se sono sempre in giro, do la priorità al mio corpo e mi dedico alla meditazione, agli esercizi con i pesi, all’escursionismo e a qualunque forma di movimento che mi mantenga attiva. Mi auguro che lo YogaLean vi spinga a compiere scelte di vita migliori, a muovervi anziché passare il tempo seduti davanti al televisore, o intenti a riempire confusamente la vostra esistenza di oggetti inutili, o persi in comportamenti controproducenti.

Credo che tutti noi siamo propensi a sviluppare una qualche forma di dipendenza. Il trucco per mantenerci in salute è riprogrammare le dipendenze, in modo da scegliere le abitudini con attenzione, invece di subirle passivamente.

In queste pagine, vi offro gli strumenti per acquisire una nuova consapevolezza del vostro stato di salute, nonché ricette e sequenze di posture yogiche che vi assicureranno un corpo agile e snello, permettendovi di immagazzinare più energia, rafforzare il sistema immunitario, rilassarvi e ringiovanire. Seguendo il mio programma, otterrete una trasformazione fisica, mentale, emotiva, spirituale ed energetica.

Per quanto riguarda il fisico, passeremo in rassegna tutto ciò che può aiutarvi a fare pulizia nella vostra vita e a rinvigorire il corpo:

  • Ricette
  • Posture yogiche
  • Cardio-training
  • Pesi
  • Fare spazio 
  • Metabolismo

Mireremo inoltre ad avere una mente più rilassata, capace di abbracciare positività e buone intenzioni tramite:

  • La meditazione
  • Nuovi modi di pensare
  • Yama e niyama
  • L’essenza dello yoga

Mia nonna Olga, che è morta alla venerabile età di centocinque anni, si cucinava i pasti tutti i giorni e ogni sera, dopo cena, si concedeva una lunga passeggiata. Queste abitudini hanno contribuito alla sua longevità. Una delle mie studentesse preferite in tutti questi anni di attività è stata Susan, infermiera del reparto di geriatria dove era ricoverata la nonna.

Dopo avere fatto conoscenza, Susan cominciò a interrogarmi circa il suo sovrappeso e la sua fatica cronica. Da molto tempo aveva abbandonato qualsiasi attività fisica, e si domandava se ci fosse un modo per riconquistare una vita più appagante. Iniziammo prendendo nota delle sue abitudini alimentari, per poi esaminarle attentamente e decidere quali modifiche apportare. In una fase successiva, introducemmo la pratica quotidiana dello yoga, il cardio-training e la meditazione.

Risultato: Susan ha perso quarantacinque chili. Se lei è riuscita a riprendere il controllo del suo corpo, tornando a muoversi con piacere e con grazia, potete farcela benissimo anche voi!

Lo YogaLean aiuta a ricostruire gradualmente il tempio del corpo, indipendentemente dalle sue condizioni attuali. Attraverso un percorso che va dalla cucina all’universo intero, giungiamo ad abbracciare l’organismo, la mente e la psiche, cosicché possiamo vivere in armonia. Il programma presenta alcune posture yogiche fondamentali che permettono di incrementare l’equilibrio, la flessibilità e la forza fisica e mentale, unite a un nuovo modo di cucinare.

Gli antichi yogi dicevano: «Fate in modo che lo stomaco si riempia di una parte di cibo, di una parte di liquido e di una parte d’aria». Per riconquistare la naturale condizione di buona salute fisica, dovete soltanto fare ordine nella vostra esistenza e lasciare che la luce risplenda nel corpo e attraverso il corpo. Grazie alla pratica e alla filosofia dello yoga, si acquisisce una maggiore padronanza del corpo e della mente.

Quando l’equilibrio regna in tutti gli aspetti della vita, perdere peso e mantenersi in forma diventa più facile, se non addirittura spontaneo. Una volta compreso che il corpo umano può assumere un’infinita varietà di forme, rinunciamo al giudizio, alle aspettative e alla competizione. Forse saremo ispirati a donare gli oggetti superflui, che non ci servono più. Attraverso la pratica della meditazione, la mente giungerà a una condizione di chiarezza, regalandoci la libertà di essere ciò che siamo.

Lo YogaLean non vuole semplicemente essere una pratica salutare per ritrovare la forma e l’equilibrio: si tratta di un vero e proprio stile di vita. Il modo migliore di servirsene consiste nell’utilizzare con costanza le sue tecniche, ricorrendo agli strumenti che vi presenterò: ricette salutari, suggerimenti per la meditazione e per la vita quotidiana e molto altro ancora.

Soprattutto, non preoccupatevi: questo programma può essere seguito da chiunque, ed è del tutto normale partire lentamente o smarrire la strada di tanto in tanto. Non dovete giudicarvi: ciò che conta davvero sono i vostri buoni propositi.

Invece di proporvi una dieta rigida (che, come mi ha insegnato l’esperienza, nel lungo termine risulta insostenibile), vi spingerò a considerare il cibo qualcosa di più di un semplice combustibile. Spezzerete il circolo vizioso delle cattive abitudini, scoprendo maniere più salutari di rispondere alle vostre necessità fisiche e mentali. Combinando i risultati delle ultime ricerche scientifiche e delle antiche pratiche yogiche, lavoreremo insieme per ricalibrare il vostro modo di nutrire il corpo, la mente e lo spirito.

Se seguirete i consigli e le pratiche su base quotidiana, vedrete ben presto i risultati, che saranno cumulativi. Per avviare un’automobile ci vuole il doppio dell’energia di quella che serve per mantenerla in movimento; lo stesso principio vale per il mio programma. All’inizio potrà sembrarvi una sfida, soprattutto se avete trascurato il vostro corpo per molti anni, lasciando che si accumulassero peso, dipendenze, giudizi, aspettative e beni materiali.

Ma basterà mettere in moto perché tutto cominci a procedere nella direzione giusta. Con ciò non intendo dire che la vostra pratica dovrà essere assolutamente perfetta: sarà sufficiente che facciate del vostro meglio per rispettarla per il 90% del tempo. Lo YogaLean traccia un percorso che vi porterà a uno splendido equilibrio, tale da garantirvi serenità e benessere. State per riscoprire qualcosa che nel profondo sapete già: nulla fa sentire meglio dell’essere in salute.

La salute è la nostra risorsa più preziosa, sempre e comunque. Ecco perché d’ora in avanti siete invitati a mantenervi sani, con piena consapevolezza, seguendo il mio metodo.

Namaste

La Dieta Yoga - Libro

La Dieta Yoga

Beth Shaw


Acquista ora

 

Beth ShawTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Beth Shaw  è esperta da oltre vent'anni di yoga e fitness, è l’ideatrice del metodo YogaFit® e autrice di diversi libri di successo. Vive a Beverly Hills, in California.