Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Che cos’è l’argento colloidale - Anteprima di...

Leggi il capitolo 1 del libro "L'Argento Colloidale: un Potente Rimedio Naturale"

Che cos’è l’argento colloidale - Anteprima di "L'Argento Colloidale: un Potente Rimedio Naturale"

La definizione esatta di argento colloidale non è facile perché la chimica dei colloidi è un settore molto complesso e il concetto stesso di colloide è cambiato nel corso del tempo.

In ogni caso, correntemente, in chimica colloidale per colloide si intende un sistema in cui sono finemente distribuite particelle minuscole. Queste particelle sono composte da quantità di atomi che variano da poche unità a qualche migliaio.

Con argento colloidale si intende quindi comunemente una sospensione liquida di argento elementare oppure una dispersione liquida di composti a base di argento difficilmente solubili.

Solo la prima di queste (l’argento elementare) è adatta all’uso sanitario che descriveremo.

La conoscenza delle proprietà medicamentose dell’argento si è tramandata nel tempo fino alla seconda metà del XIX secolo quando il chimico italiano Francesco Selmi e l’inglese Thomas Graham scoprirono la chimica dei colloidi.

Il termine colloide deriva dalla parola greca kálla che significa materiale colloso e sta a indicare un insieme amorfo e mal definito. Graham, che aveva ideato il termine, riteneva che esistessero due stati diversi della materia con proprietà chimico-fisiche completamente differenti, i cristalloidi e i colloidi, assimilabili i primi ai minerali e i secondi a una massa organizzata.

Verso il 1880, lo scienziato Georg Bredig elaborò un procedimento per realizzare un argento di qualità superiore a quelli fino ad allora usati, collocando due elettrodi d’argento immersi in acqua distillata e provocando un arco elettrico fra di essi. Egli ottenne così il primo argento colloidale elettrolitico che venne preso come standard di riferimento.

Da quel momento l’argento passò sotto l’ala della scienza ufficiale e tale rimase fino alla diffusione degli antibiotici a livello mondiale e cioè intorno agli anni del secondo dopoguerra (1945-1950). Esso entrò quindi a far parte dei farmaci ufficialmente utilizzabili dalla classe medica e fino a questa data lo troviamo elencato come farmaco col nome di Argentum colloidale in pubblicazioni ufficiali del Regno d’Italia quali:

  • Ministero della Guerra. Direzione generale di sanità militare, Manuale dei medicamenti degli Stabilimenti sanitari militari, edizione 1933, Argentum colloidale, pp. 84-85.
  • Ministero dell’Interno. Farmacopea ufficiale del Regno d’Italia, sesta edizione 1940, anno XVIII, Argentum colloidale, pp. 64.

Durante il periodo dell’uso pressoché esclusivo degli antibiotici e dei farmaci di sintesi per curare le infezioni batteriche, virali e funginee (1950-2000) l’argento colloidale, pur non essendo conosciuto e usato dalla gran parte della classe medica, ha continuato a essere citato da manuali autorevolissimi e molto conosciuti destinati ai medici e ai farmacisti, come i seguenti:

  • Manuale Roversi di diagnostica e terapia, terza edizione 1954, p. 1076, dove si distinguono due tipi di argento colloidale: chimico ed elettrolitico. Per ambedue è previsto l’uso per via endovenosa.
  • Medicamenta, settima edizione 1993, vol. terzo, Argento colloidale, pp. 618-621. In questo testo si fa la distinzione fra argento colloidale chimico e argento colloidale elettrolitico. L’uso previsto è per via intramuscolare, endovenosa e intrarachidiana. Le dosi previste sono notevoli, fino a 25 ml. Anche l’iniezione intrarachidiana è di 5-10 ml di argento colloidale per il trattamento delle affezioni cerebrospinali.
  • Pharmacopea Europea, ottava edizione.

Descrivendo le proprietà terapeutiche dell’argento colloidale, il Medicamenta (testo del 1993), attribuisce alla qualità della produzione il fatto che i risultati non siano sempre riproducibili. Oltre a preferire l’argento colloidale elettrolitico, il Medicamenta richiama l’attenzione su di un punto importante con queste parole: «Può essere che la diversità dei risultati dipenda anche dalla difficoltà di ottenere preparazioni con granuli delle dimensioni adatte; la preparazione dei metalli colloidali è un’operazione delicata e il controllo delle soluzioni dei metalli allo stato colloidale richiede apparecchi particolari ed è perciò che tra le preparazioni dei metalli colloidali in commercio ve ne sono alcune che assai male corrispondono» (p. 620).

In sostanza, oltre vent’anni fa era stato anticipato che il problema principale per l’argento colloidale stava nella produzione che non riusciva a garantire una buona qualità del prodotto, cioè una dimensione omogenea dei “granuli” (nanoparticelle). Oggi, con la tecnologia moderna questo problema è stato superato: si ottengono prodotti di ottima qualità sia per dimensioni che per forma delle nanoparticelle.

Credo che il messaggio più importante sia quello di far sapere a un uditorio il più vasto possibile che l’argento colloidale non è l’ultima trovata di un cultore della medicina alternativa, bensì un farmaco efficace riconosciuto da oltre cent’anni di documentazione scientifica, di assoluta sicurezza dal punto di vista tossicologico, anche se somministrato direttamente nel sangue per via endovenosa.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

L'Argento Colloidale: un Potente Rimedio Naturale - Libro

Antibatterico, antimicotico, antivirale, antinfiammatorio, antibiotico

Luciano Graziani, Gabriele Graziani

(4)
€ 5,02 € 5,90 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Macro Edizioni - Aprile 2015 - Curarsi senza antibiotici

La guida completa a una delle più strabilianti scoperte della medicina naturale: l'Argento Colloidale!  Grazie alla ricerca più illuminata l’argento sta emergendo come una meraviglia della medicina. In questa preziosa... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI