Torna su ▲

Blue Mind - Recensione del libro

Leggi la recensione del nuovo libro di Wallace J. Nichols sui benefici che vivere vicino all'acqua produce sul nostro organismo e sulla nostra vita

Blue Mind - Recensione del libro

Come allontano lo sguardo dalle pagine di questo libro, non c'è più niente tra me e l'orizzonte se non l'acqua. Gli unici suoni che percepisco sono il sibilo ipnotico delle pietre quando vengono riportati a riva dalle onde e lo stridere occasionale di un gabbiano. Raffiche di aria fresca sulla superficie dell'acqua, che ricordano l'acqua salata e le alghe. La mia mente è perfettamente in pace.

E non è un caso che mia stia dirigendo in spiaggia per leggere proprio Blue Mind (La Mente Blu).

L'autore, Wallace J. Nichols, mi direbbe che, istintivamente mi sono avvicinato alla fonte d'acqua più vicina per calmare la mia mente, affinare i miei sensi e, di conseguenza, aumentare la mia produttività. Ma quello che non potevo sapere prima di leggere il libro è il perché questo fenomeno accade.

Blue Mind è uno studio affascinante che si interroga sulle connessioni emozionali, psicologiche, comportamentali e fisiche che rendono l'essere umano così legato all'acqua.

Nichols esamina mari, oceani, laghi e fiumi, anche piscine e vasche da bagno, per mettere a punto uno studio comprensibile ma radicato nella vera ricerca.

In primis biologo marino, la cui passione per l'acqua, si è spinta ben oltre i banchi di scuola.

Ci invita ad avvicinarci all'elemento acqua, non solo per noi stessi, ma per l'ambiente e per un futuro più sano per tutti noi.

Il titolo del libro Blue Mind si riferisce ai cambiamenti neurologici, psicologici ed emozionali di cui il nostro cervello fa esperienza quando ci troviamo vicini all'acqua. L'autore si inoltra nei domini dell'arte e della scienza, facendo uso di dati concreti e aneddoti, uniti a numerosi esperimenti pratici, per spiegare al lettore questa Mente Blu in dettaglio.

Non solo ci fornisce una definizione, ma ci parla di come si può entrare in questo stato, e, forse più importante, perché dovremmo farlo.

I vantaggi nel nutrire la nostra Mente Blu vanno ben oltre il semplice sentirsi bene. Essa si trova in conflitto con altri due stati della nostra mente, come ci spiega Nichols: la Mente Rossa (stressata, ansiosa, iper reattiva e ma poco produttiva) e la Mente Grigia (intorpidita, letargica, demotivata e insoddisfatta). La mente grigia e rossa sono stati mentali derivati dal nostro stile di vita, abitudini e scelte moderne.

La Mente Blu è uno stato naturale, di cui tutti istintivamente riconosciamo l'esistenza, ma che abbiamo dimenticato.

Nichols si avvale delle neuroscienze per spiegare il processo cognitivo, che si svolge nelle nostre menti, in risposta all'acqua; combinando il linguaggio scientifico correlato da esempi insieme a aneddoti personali e storie prese in prestito da altri autori, artisti e atleti.

Più di una volta, leggendo il libro, vi troverete a oscillare la testa in segno di approvazione, senza nemmeno accorgervene. Sembra incredibile pensare che possiamo modificare i percorsi neuronali positivi del nostro cervello, semplicemente incrementando le nostre esperienze stando vicini o immersi nell'acqua, ma apparentemente è vero.

Mentre la mente manda avanti a pieno ritmo lo show, il corpo non è tagliato fuori dalla scena.

Ciascuno, a questo punto, potrebbe semplicemente provare a chiudere gli occhi e rievocare delle immagini e dei suoni del proprio litorale del cuore.

L'autore esplora il fascino sensoriale dell'acqua, mostrandoci come la vista, il suono, il contatto, ma anche il sapore e l'odore dell'acqua, ci condizionino in modo profondo e primitivo.

Essendo stato io stesso nuotatore, ascolto con interesse le storie di altri colleghi, surfisti, appassionati di immersione, pescatori, canoisti, uomini di mare e, in generale, di tutti quelli che lavorano a contatto con l'acqua.

Nichols impreziosisce le neuroscienze con punti di vista originali e storie. Sapevate, per esempio, che l'attore Micheal J. Fox ha deciso di cambiare di punto in bianco carriera, abbandonando lo show di successo “Spin City” ( e così inaugurando la Fondazione Micheal J.Fox per la ricerca sul Parkinson) dopo una nuotata inaspettata con una tartaruga di mare?

Questo libro è magnificamente e costantemente arricchito con citazioni che spaziano dai romanzi alla poesia, passando per tesi scientifiche e famosi discorsi pubblici, tutto per mettere in evidenza il legame che gli esseri umani hanno sempre avuto con l'acqua.

Si tratta, infatti, di una relazione antica come con la filosofia, l'arte, lo sport e la cultura.

“Centinaia hanno vissuto senza amore” W.H. Auden ha scritto, “ma nessuno senza acqua”.

In conclusione, Nichols, ci suggerisce che essere a contatto con l'acqua, non solo può renderci più felici, calmi e emozionalmente in salute, ma può favorire più successo nella vita, nelle relazioni e anche negli affari. Attingendo a uno spinta evolutiva che giace assopita in ognuno di noi, siamo in grado di accedere a delle capacità mentali di grande portata. Si tratta di qualcosa che tutti, indistintamente, siamo capaci di fare.

Questo libro ci mostra come riconoscerla, non ignorarla, ma anzi, come connettersi con essa.

Se sei cresciuto vicino all'acqua, se attendi con impazienza una vacanza sulla spiaggia, se nuoti, se pratichi il surf, se timoni una barca a vela, fai immersione o semplicemente osservi i fondali marini con maschera e boccaglio, devi acquistare una copia di questo libro.

Lo leggerai la prima volta e poi tornerai a consultarlo di tanto in tanto, mentre realizzi quanto il tuo amore per l'acqua ha sempre contribuito a dar forma alle tue decisioni, sentimenti, comportamenti, scelte e stile di vita.

E nel mio caso? Mi sono trasferita di nuovo nella zona costiera, esattamente due anni fa, quando il regime di vita che conoscevo improvvisamente si è sgretolato e mi sono ritrovata a galleggiare, disancorata e disormeggiata. Il mare della mia infanzia mi ha richiamato, ed io ho seguito questa chiamata senza veramente capire perché quella decisione mi facesse stare talmente bene.

Oggi lo so: stavo onorando la Blue Mind (Mente Blu). E tutto questo ha perfettamente senso.

L'autrice: Nicola Joyce 

Nicola Joyce è una giornalista che vive sulla costa sud dell'Inghilterra. Ha attraversato a nuoto il Canale della Manica per ben due volte.

Si ringrazia Mila Panchetti per la traduzione dall'Inglese

 

Blue Mind - Mente e Acqua

Blue Mind - Mente e Acqua

Wallace J. Nichols

Prenota la tua copia