Torna su ▲

Autostima: come coltivarla nei nostri bambini

Scopri le frasi che fanno sentire tuo figlio insicuro e sfiduciato e quelle che lo aiutano a credere nei propri talenti e nelle proprie possibilità di successo

Autostima: come coltivarla nei nostri bambini

Autostima significa auto-stimarsi ovvero conoscere il “peso” di sé, di quanto e soprattutto di come si vale, nel senso di quali sono e che peso hanno per la nostra vita le nostre virtù e le nostre debolezze.

 

 

Avere autostima vuol dire:

  • essere consapevoli dei punti di forza (particolari abilità, virtù, talenti, passioni) sui quali possiamo contare per realizzare i nostri progetti;
  • prendere atto delle caratteristiche che naturalmente non fanno parte di noi (debolezze, attività che non ci ispirano e non ci appassionano), non sono nostre passioni o talenti innati, e che non potremo utilizzare spontaneamente per la nostra realizzazione, ma che comunque possiamo decidere di imparare e sviluppare con lo studio e la pratica.

Il problema è che siamo talmente abituati a basare la valutazione di noi stessi sulla base di canoni esterni, su cosa gli altri fanno e su come gli altri sono, che ci siamo convinti di non valere, di non essere capaci, di non piacere, di essere sempre inadeguati.

La buona notizia è che ogni bambino nasce con una dose elevatissima di autostima. Lui sa chi è, sa su quali doti può contare, sa cosa vuole e ha un’estrema fiducia in sé e nella vita.

Anche tu lo sapevi. Peccato che una relazione poco ottimale che non sa come seguire e assecondare la natura del bambino mette in campo azioni, parole, emozioni che alterano questo stato idilliaco e propenso alla massima efficacia insito nel bambino (evento che tutti, o quasi, abbiamo vissuto nella nostra infanzia).

Le tue parole “programmano” l’autostima di tuo figlio

Ci sono frasi che fanno sentire tuo figlio svalutato, sminuito, diminuendo la fiducia in se stesso.

Infatti le parole hanno un grande potere: da un lato riflettono i sentimenti, lo stato d’animo, le abitudini e il modo di pensare di chi le pronuncia, dall’altro hanno l’enorme potere di programmare i neuroni di chi le riceve.

Mentre si leggono le frasi seguenti è utile chiedersi: io come mi sentirei al posto del bambino? Io come mi sentivo quando me lo dicevano con tono rabbioso e duro? Ora come mi sentirei?

Ecco 4 frasi che tendono a diminuire l’autostima di tuo figlio

1° Frase abbassa autostima: “Ma sei scemo?!”.

Effetto su tuo figlio: ops!… ero convinto di no… ma se lo dici tu mi fai venire i dubbi. Che umiliazione… Che tristezza… Ti sto deludendo… Allora non sono normale, sono proprio scemo.

Alternativa più efficace: nessuno è scemo. Cosa vuol dire per te essere “scemo”? Prima di agire, prova a osservare in te cosa ti ha infastidito dell’atteggiamento di tuo figlio tanto da non poterti trattenere e dovergli dire che è scemo (cosa che, siamo certi, non pensi veramente). Aiutalo a risolvere invece di giudicarlo: “Lo so che non lo hai fatto/detto volontariamente”. “Che cosa non ti è chiaro? Che cosa non hai capito?”. “Vuoi che te lo ripeta?”.

2° Frase abbassa autostima: “Scommettiamo che non ci riesci?”

Effetto su tuo figlio: se inizi così proprio tu che dovresti darmi fiducia… Non credi in me e quindi non valgo nulla, non sono capace… Se lo dici tu, ti credo, non ci riuscirò.

Alternativa più efficace: “Prova”, “Riprova ancora… con calma… dai che ce la fai”, “Uhm… secondo te cosa è andato storto? Come potresti fare per riuscirci?”.

3° Frase abbassa autostima: “Che disastro!!”.

Effetto su tuo figlio: ma stavo giocando! Pensavo fosse creatività! Che vergogna! Che umiliazione! E io che pensavo… e io che ero così felice di provarci! Ti ho deluso?! Non bisogna osare e tentare di fare cose nuove, sbagliare non va bene e fare “disastri” neanche.

Alternativa più efficace: “Come possiamo pulire?”, “Come possiamo rimediare?”. “Ti sei divertito? Adesso vieni e ti do i vestiti puliti”. “Quanti sono questi pennarelli! Raccoglili/ raccogliamoli tutti”. “Ti piace rovesciare l’acqua eh?! Sul tavolo non è il massimo, vieni che ti do una bacinella e dei bicchieri di plastica”.

4° Frase abbassa autostima: “Non sei capace!”

Effetto su tuo figlio: davvero? Non credevo… Ma se lo dici tu… Non sono capace.

Alternativa più efficace: perché questo pregiudizio? Magari ha solo bisogno del tuo aiuto. “Secondo te come mai non riesci?”. “Lo trovi difficile?”. “Prova… Prova ancora”.

Articolo tratto da Vivi Consapevole n. 43

Ti potrebbe interessare:

Smettila di Programmare tuo Figlio

Smettila di Programmare tuo Figlio

Roberta Cavallo - Antonio Panarese

Acquista ora

 

Antonio PanareseTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Antonio Panarese

Diffondendo la “Crescita Secondo Natura”, che rispetta i bambini e semplifica di gran lunga la vita dei genitori, Antonio Panarese ha già conquistato oltre 60.000 famiglie italiane che hanno scelto i suoi libri.

Autore di 3 libri Best Seller: Smettila di Reprimere Tuo Figlio (Uno editori), Le 7 Idiozie sulla Crescita dei Bambini (Uno editori) e Smettila di Fare i Capricci (Mondadori) che hanno raggiunto il 1° posto in classifica su Macrolibrarsi.

Le soluzioni controverse eppure così efficaci di Smettila di Fare i Capricci, come ribadito dai lettori on-line, hanno attirato l’attenzione dei media: il libro è apparso su Uno Mattina, TG5, Gioia, Repubblica, Starbene, Radio 24, Radio Deejay, Radio Rai 1, Huffington Post.

Fondatore di Bimbiveri, la società per la crescita felice dei bambini, ha gestito per un centro di affido familiare per minori disagiati collaborando con i servizi sociali di Torino, Casale Monferrato, Leinì e Viterbo.

Ha gestito per la Regione Piemonte il corso di aggiornamento "La Via Naturale: lo sviluppo emotivo del bambino secondo natura" per la formazione degli insegnanti delle scuole dell’infanzia.

 

Roberta CavalloTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Roberta Cavallo

Diffondendo la “Crescita Secondo Natura”, che rispetta i bambini e semplifica di gran lunga la vita dei genitori, Roberta Cavallo ha già conquistato oltre 60.000 famiglie italiane che hanno scelto i suoi libri.

Autrice di 3 libri Best Seller: Smettila di Reprimere Tuo Figlio (Unoeditori), Le 7 Idiozie sulla Crescita dei Bambini (Unoeditori) e Smettila di Fare i Capricci (Mondadori) che hanno raggiunto il 1° posto in classifica su Macrolibrarsi.

Le soluzioni controverse eppure così efficaci di Smettila di Fare i Capricci, come ribadito dai lettori on-line, hanno attirato l’attenzione dei media: Roberta è stata intervistata da Uno Mattina, TG5, Gioia, Repubblica, Starbene, Radio 24, Radio Deejay, Radio Rai 1, Huffington Post.

Fondatrice di Bimbiveri, la società per la crescita felice dei bambini, ha gestito per un centro di affido familiare per minori disagiati collaborando con i servizi sociali di Torino, Casale Monferrato, Leinì e Viterbo.

Ha gestito per la Regione Piemonte il corso di aggiornamento "La Via Naturale: lo sviluppo emotivo del bambino secondo natura" per la formazione degli insegnanti delle scuole dell’infanzia.

Tuo figlio fa i capricci e non sai come risolverli?