Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Anteprima Le Energie della Terra e dell'Universo...

Insegnamenti pratici di geobiologia e domoterapia per vivere in equilibrio e armonia. Come scoprire le cause dei problemi di squilibrio energetico in un luogo e come risolverli.

Anteprima Le Energie della Terra e dell'Universo LIBRO di Giorgio Picchi

INTRODUZIONE

L’AZIONE DELLE ENERGIE COSMICHE, TELLURICHE E AMBIENTALI SULL’UOMO

La nostra vita è continuamente sottoposta all’esistenza di una molteplicità di energie di varia natura, che ci condizionano e che sono parte dell’ambiente in cui viviamo. Queste energie influiscono sulla nostra salute e sul nostro benessere psicofisico, in tutti i sensi e a tutti i livelli.

Accanto alle energie telluriche, che sono l’espressione della vita del nostro Pianeta, a quelle del nostro sistema solare, e ad altre ancora legate alla Galassia a cui apparteniamo, abbiamo anche le energie artificiali, generate dalle attività umane, sia all’esterno delle nostre abitazioni, nell’ambiente in cui abitualmente viviamo, che all’interno delle nostre case. Da un punto di vista geobiologico, potremmo affermare che l’uomo è come un’antenna, posta tra la Terra e il Cielo, e che questa antenna riceve dalla Terra una carica negativa e dal Cielo una carica positiva.

Questa affermazione va intesa in senso simbolico, in quanto non c’è una vera polarità energetica: positiva e negativa, per questo motivo i termini “positivo” e “negativo” non sono da prendere alla lettera, poiché la mente rischia di confondersi, utilizzando un linguaggio scientifico in un discorso che invece è puramente simbolico.

Il radicamento alla Terra, in realtà, è il radicamento alla materialità, alla fisicità, alle cose concrete; il collegamento con il Cielo rappresenta il legame con l’astratto, con il mistico, con il magico, con tutto ciò che non può essere percepito con i cinque sensi. Quindi, c’è questa differenza di “mondi”, che può essere considerata simile a quella tra la solidità della Terra sotto i piedi e la leggerezza dell’Aria sulla testa.

L’uomo, purtroppo, vivendo per la maggior parte del tempo in ambienti artificiali, non ha più l’“alto” e il “basso”, ma si trova in una condizione fuori dalla norma, essendo costantemente avvolto in un campo energetico da lui stesso costruito, che gli serve per vivere.

Parleremo della Geobiologia, suddividendola per argomenti come segue:

  • Le energie telluriche (le geopatie);
  • L'inquinamento indoor (interno, in casa);
  • L'inquinamento outdoor (esterno, ambientale);
  • L'inquinamento cosmico (le cosmopatie).

CENNI STORICI

La Geobiologia è una disciplina che ha iniziato timidamente ad affermarsi intorno agli anni ’40 del secolo scorso, ma le sue origini si perdono nella notte dei tempi, fin dal periodo storico indiano dei sacri testi dei Veda, risalenti a circa 5000 anni fa, scritti dai Rishi e ispirati loro dalla Coscienza Divina.

Dopo un inizio incerto, oggi sta prendendo sempre più piede per merito di studiosi molto seri e preparati. L’etimologia della parola “geobiologia” deriva da tre parole greche: “gea”, la Terra, “bios”, la vita e “logos” che significa discorso, trattato. Quindi, si può dire che la parola geobiologia rappresenta la disciplina che studia le influenze che le energie cosmiche e soprattutto quelle terrestri hanno su tutto ciò che vive su di essa: esseri umani, animali e vegetali compresi.

Di conseguenza, studia l’ambiente che circonda l’uomo e la possibile influenza che, interagendo con lui, ha sulla salute.

Oltre ad occuparsi delle influenze naturali della Terra, come i corsi d’acqua, i laghi, le caverne, i giacimenti minerari sotterranei, le faglie, ecc., e delle influenze che gli altri pianeti del sistema solare possono avere su di noi, la geobiologia comprende anche tutta una serie di influenze indotte dalle costruzioni artificiali fatte dall’uomo, come le abitazioni, gli elettrodotti, gli acquedotti, le fognature, le centrali elettriche, i radar, gli elettrodomestici di vario tipo (televisioni, computer, forni a microonde, ecc.) e molto altro ancora, che vengono a sommarsi alle precedenti , rendendo sempre più difficile il vivere dell’uomo e della natura sulla Terra in modo armonico, tranquillo e pacifico.

La geobiologia tiene ugualmente conto di ogni onda, raggio prodotto dalle forme, sia architettoniche (edifici, ponti, luoghi sacri, ecc.) che degli oggetti in generale, e dei materiali con cui sono costruiti. Per attingere alle prime notizie storiche tramandate, si deve risalire fino all’antica scienza vedica delle costruzioni, denominata Vastu. In India è da migliaia di anni che le case, i templi e le città vengono progettate e costruite secondo l’architettura Vastu. Attualmente, questa forma antica dell’architettura indiana ha assunto una versione moderna, adattata al continente europeo, ed è conosciuta con il nome di Vasati (casa).

Essa si fonda sulle leggi eterne della natura, perché gli antichi saggi sapevano che la geometria dello spazio in cui si vive ha un’influenza determinante sull’uomo e sul suo destino.

Questa tradizione considera la casa come un microcosmo nel quale vengono riprodotte al suo interno tutte le energie e le leggi presenti nell’universo, inteso come macrocosmo, per affermare anche qui sulla terra ciò che Ermete Trismegisto, migliaia di anni fa disse nella Tavola di smeraldo:

“Ciò che sta in basso è come ciò che sta in alto, e ciò che sta in alto è come ciò che sta in basso, per compiere i miracoli di una cosa sola…”

Più di 4000 anni fa, in Cina si è sviluppò la disciplina del Feng Shui, che ha come base la filosofia Taoista. Il significato del termine Feng Shui significa: vento (feng) e acqua (shui), che sono gli agenti atmosferici dell’energia cosmica “Chi”.

Per comprendere in modo generico il concetto di questa disciplina, bisogna discostarsi dal pensiero filosofico e scientifico occidentale, sempre proteso alla spasmodica ricerca delle cause, e addentrarsi nella comprensione dei principi millenari che stanno alla base del Taoismo, come, per esempio, il concetto di armonia ed equilibrio tra lo Yin e lo Yang, dei cinque Elementi e soprattutto del Chi, l’energia cosmica che si manifesta attraverso di essi.

Il Feng Shui mette in relazione un fenomeno con il contesto in cui si manifesta, per cui, il luogo in cui si evidenzia il fenomeno è oggetto di

grande cura e rispetto, e analizzato e interpretato con grande attenzione, affinché la casa che dovrà essere costruita abbia le migliori condizioni di vivibilità per l’uomo. Si può concludere dicendo che il Feng Shui è un’antichissima disciplina che insegna a scegliere con molta competenza e accuratezza il luogo su cui edificare la propria casa, insegnando anche a vivere in armonia con le sue energie cosmotelluriche: queste sono le motivazioni per cui prende sempre più piede in occidente, per colmare un vuoto culturale.

Anche gli antichi Egizi sono tra i popoli del lontano passato che hanno maggiormente analizzato l’esistenza e la presenza di zone negative nei luoghi scelti per le loro costruzioni, studiando e applicando tecniche per neutralizzare le eventuali energie disarmoniche.

I Romani ponevano una certa attenzione alla salubrità dei luoghi su cui edificare, infatti, per un anno facevano pascolare le pecore e i montoni sulla zona prescelta, poi, trascorso l’anno, li sopprimevano e analizzavano le condizioni dei visceri e del fegato. Se le condizioni non erano sane, sceglievano altre zone per costruire le loro città.

Non solo i popoli dell’India e della Cina vivevano in perfetta armonia con il nostro Pianeta, ma è giusto annoverare anche i Giapponesi, i Persiani e gli Etruschi (grandi rabdomanti), che prima di edificare città e templi studiavano molto attentamente il terreno, per evitare i danni provocati da eventuali energie telluriche.

Gli stessi druidi, i sacerdoti Celti, erano dei maestri nello scegliere i luoghi per erigere i menhir, i dolmen e i loro templi. Non è un caso che i Romani dopo, e successivamente anche i Cristiani, abbiano edificato, ovviamente distruggendoli prima, templi e cattedrali sui siti di culto pagani, avvalorando la giusta scelta energetica fatta dai loro predecessori.

Nel Medioevo troviamo sublimi architetti, cui spetta una menzione speciale, che con il loro sapere esoterico hanno saputo trasformare chiese e cattedrali, romaniche e gotiche, in autentiche macchine di energia, a beneficio dei fedeli che le hanno frequentate allora e anche oggigiorno. Si deve arrivare fino al 1700 per cominciare a trovare i primi scritti che parlano della probabile relazione delle emissioni energetiche di alcune zone del terreno con patologie riscontrate negli esseri umani.

Poi, dal secolo successivo fino ai giorni nostri, si sono succeduti seri ricercatori dotati di un certo spessore scientifico, che hanno condotto indagini e verifiche, portando prove a favore della relazione tra certe energie provenienti dal sottosuolo e l’insorgenza di malattie in persone che vi abitavano sopra.

Tra questi ricercatori si annovera il dott. Haviland, il comandante H. Chrétien, G. Lakhowsky, l’ing. Cody, Gustav Von Pohl, il dott. Peyre, il dott. M. Curry, il dott. E. Hartmann, il dott. J. Picard, il prof. O. Bergsmann, per nominare solo i più conosciuti e che hanno fatto la storia della geobiologia, ma l’elenco sarebbe molto più lungo.

 

Giorgio PicchiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Giorgio Picchi fin da ragazzo si interessa agli studi di carattere esoterico e si specializza in vari campi inerenti alle discipline medicali. Consegue il diploma di Erboristeria all'Università di Perugia nel 1976 e svolge la professione per oltre venti anni.
Nel 1991 diventa Reiki Master e organizza corsi e trattamenti Reiki. Insegna Radiestesia, Radionica, Geobiologia, Frequenze alfabetico numeriche, Numerologia Esoterica, Piramidologia e Cristalloterapia.
Ricercatore e operatore in Discipline Bionaturali, ha pubblicato molti articoli relativi alle suddette materie e organizza seminari didattici in tutta Italia.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI