Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Anteprima Il Potere Creativo delle Idee LIBRO di...

Leggi un'estratto del libro Il Potere Creativo delle Idee!

Anteprima Il Potere Creativo delle Idee LIBRO di Robert Collier


Il genio della lampada

In un’antica città del lontano Catai, viveva un ragazzo povero di nome Aladino. Suo padre faceva il sarto, ma era morto prima di poter insegnare il mestiere al figlio, e il giovane e la vedova spesso non avevano abbastanza per sfamarsi.

Tuttavia, nonostante la povertà, Aladino era una di quelle persone ottimiste per le quali la vita è bella. Spesso e volentieri, andava allegramente a spasso tra le montagne, quando, invece, avrebbe dovuto cercare l’inafferrabile yen con qualche lavoretto nel vicinato. Ma la Fortuna, vedendo la sua serena speranza, gli sorrise – come del resto è stata sua abitudine fin dalla notte dei tempi – poiché essa era, ed è ancora, simile a una donna volubile, che prova più amore per coloro che meno si curano di lei.

Un giorno, mentre vagava per le colline, Aladino scoprì una grotta, la cui entrata era bloccata da una grossa pietra. Dopo aver spostato la pietra, vi entrò e su un ripiano trovò una lampada a olio che bruciava.

Pensando che a casa gli sarebbe tornata utile, se la infilò nella cintura e, uscendo, la portò con sé.

La mattina seguente non c’era niente da mangiare per colazione e Aladino pensò alla lampada. Siccome sembrava vecchia e ossidata, prese a lucidarla nella speranza di venderla a un prezzo migliore. Quale terrore e meraviglia lo assalirono nel veder apparire d’un tratto dinanzi a sé un genio dalle proporzioni gigantesche che, tuttavia, si inchinò umilmente e disse: «Io sono lo schiavo della lampada, pronto per eseguire gli ordini di colui che possiede la lampada. Cosa desideri che faccia?».

Per quanto fosse terrorizzato, Aladino comprese. Così si fece coraggio e decise di verificare se questo grosso genio fosse davvero ciò che diceva di essere. Perciò gli disse: «Ho fame. Portami qualcosa da mangiare». Il genio scomparve. Dopo un istante era di ritorno con un sontuoso pasto!

Il Potere Creativo delle Idee
Chiedi e ti sarà dato
Ebook - Il Potere Creativo delle Idee
Chiedi e ti sarà dato

Aladino mangiò e fu soddisfatto. E quando ebbe ancora fame, chiamò il genio e mangiò di nuovo. Dopotutto, per una persona così avvezza alla fame, la vita era un’unica tiritera; un susseguirsi infinito di due azioni: mangiare e dormire e poi ancora dormire e mangiare.

Finché un giorno passò di lì la figlia del sultano. I suoi occhi possedevano il vivace splendore che aveva spinto gli anacoreti fuori dalle loro celle. Le sue labbra erano due rubini. I suoi denti perle.

Tanto vide Aladino che ne rimase stregato. La vita assunse un nuovo significato. Vi era di più oltre a mangiare e dormire, dopotutto. Qualcosa per cui vivere, lavorare e sperare. In quel momento non pensò nemmeno per un attimo che avrebbe mai potuto ambire a tanta bellezza e leggiadria.

Ma poi si ricordò del genio. Se il genio poteva procurargli cibo, vesti e ricchezze, perché non una posizione e potere? Perché non la figlia del sultano? Perché non, addirittura, il posto del sultano? Decise di tentare.

Per prima cosa sbalordì il sultano con la magnificenza dei doni procurati dal suo bravo genio. Poi costruì un palazzo più bello persino di quello del sultano stesso. Infine si presentò come pretendente alla mano della bella principessa.

Il sultano rise a quell’idea. Ma non si può continuare a ridere di un uomo le cui vesti sono più costose delle proprie, il seguito più splendido e il palazzo più lussuoso. Si può solo gareggiare con lui in splendore e, dopo essere stato sconfitto, combatterlo oppure farne un proprio alleato.

Il sultano tentò di gareggiare con Aladino. Ma le sue sontuose ricchezze non potevano competere con quelle del genio. Cercò di combattere. Ma chi poteva sperare di tener testa ai poteri del mondo invisibile? Decise infine di condividere quella ricchezza e trarre vantaggio da quel potere. E fu così che Aladino conquistò la dolce principessa dei suoi sogni.

 

 

Robert CollierTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Robert Collier

Robert Collier (1885 – 1950) ha studiato in profondità i poteri della mente. Gli affari, la salute, la vita personale sono soggetti alla forza creatrice del pensiero e Collier descrive i metodi per sfruttarla in numerosi libri, oggi pietre miliari della Scienza della Mente.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Ebook - Il Potere Creativo delle Idee

Chiedi e ti sarà dato

Robert Collier

Disponibilità: Immediata

Download - Bis eBook - Febbraio 2012 - eBook - Formazione personale

C'è una strada che tutti dovremmo percorrere senza indugio. E' un percorso che conduce a una miniera d'oro, ossia alla nostra realizzazione. Non importa chi siamo, non conta quello che abbiamo, non importano neppure i nostri... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI