Torna su ▲

Anteprima Dizionario di Salute Naturale LIBRO di...

Leggi in anteprima le prime pagine del Dizionario di Salute Naturale di Valdo Vaccaro, autore di Alimentazione Naturale

Anteprima Dizionario di Salute Naturale LIBRO di Valdo Vaccaro

PREFAZIONE di Camilla Ripani

La prima volta che ho letto una tesina di Valdo Vaccaro sono rimasta colpita sia dalla passione sia dalla preparazione scientifica con cui egli propone i suoi argomenti. Con il tempo, poi, ho avuto modo di apprezzare in lui caratteristiche quali la coerenza e il coraggio, attributi fondamentali in quest’epoca che necessita di pionieri di una nuova visione, più aperta alla natura, al benessere e all’etica. Con grande piacere, dunque, oggi curo e coordino gli argomenti del suo v-blog «Codex Veganus» su www.nonsoloanima.tv e ora sono qui a presentarvi un nuovo «viaggio» in compagnia dell’autore. 

Quando ci ammaliamo, le nostre energie vengono in genere impiegate nella ricerca di un «rimedio» che faccia scomparire ogni sintomo. E se ci interroghiamo, è per esplorare la malattia: «Perché mi sono ammalato? », «Qual è la causa di questo malessere?», «Come posso abbatterlo? » ecc. Si tratta certamente di domande importanti, ma paradossalmente possono allontanarci dalla questione fondamentale: «Come mantenere e ripristinare la salute?» Sembra la stessa domanda delle precedenti, ma non lo è.

Non lo è perché non esistono «malattie» quanto piuttosto «deviazioni» dallo stato naturale di salute, come ci spiega la scienza igienista, di cui Valdo Vaccaro è illustre portavoce. Questa «scienza della salute» trova le sue radici sia nella saggezza degli antichi sia nella logica del sapere medico moderno (per approfondimenti in merito, si leggano anche i testi precedenti dell’autore Alimentazione Naturale e Storia dell’Igienismo Naturale). 

Le sagge parole che Valdo Vaccaro ci dona in questo Dizionario di Salute Naturale, dunque, non hanno la pretesa di «sezionare» né di «guarire» la malattia, pur parlando di «sintomi» per necessità di contenuti, quanto piuttosto di risvegliare nel lettore la sua innata e spontanea capacità di ripristinare la salute. Ognuno di noi possiede questa capacità, dovuta al nostro «guaritore interiore», che non è un angelo, un’entità o chissà cosa – senza nulla togliere agli aspetti «energetici» della vita – ma qualcosa di assai tangibile e scientificamente noto: il sistema immunitario!

Il sistema immunitario è l’unico vero regista del film chiamato «salute ». Tutti i suggerimenti che l’autore ci propone, sono strumenti per restituire la regia della nostra salute al sistema immunitario, mettendolo nelle condizioni di lavorare al meglio e senza interferenze debilitanti. 

In sintesi, grazie a questo Dizionario, possiamo scoprire quali sono i cibi più adeguati per affrontare il «sintomo» che ci riguarda, e non solo: Vaccaro indica anche alcuni esercizi fisici, rimedi naturali ecc. che possono essere associati in maniera sinergica alla dieta alimentare proposta. 

Invito chi legge a non considerare il testo presente con «fede assoluta » o come un qualcosa da dover mettere in pratica a «scatola chiusa». Desidero ricordare al lettore, infatti, che l’ultima parola spetta a lui stesso, in quanto è il solo a conoscere davvero i tempi e i modi per adeguarsi a un qualunque cambiamento che coinvolga il suo stile di vita.

Se siamo già vegetariani, ad esempio, non avremo particolari problemi a seguire le indicazioni alimentari proposte. Se mangiamo carne tutti i giorni, invece, potremmo considerare un periodo di fisiologico adattamento, evitando in questo modo di sfiduciarci subito. Oppure, se siamo abituati a rilassarci o a muoverci, potremmo affrontare con disinvoltura la «prescrizione» di dover fare delle camminate o esercizi di respirazione, e provare meno disinvoltura se siamo molto pigri o contratti nel corpo. 

Ecco, ognuno moduli le splendide «perle di salute naturale», che ora ha fra le mani, con intelligenza ed equilibrio, e le adatti a eventuali situazioni particolari che lo riguardano, ricordandosi che a volte occorrono pazienza e fiducia. So bene, infatti, come a volte sia più facile prendere un medicinale o usare delle pomate, piuttosto che apportare dei cambiamenti nel proprio stile di vita, anche se piccoli, semplici e a favore della salute. 

La «salute naturale» è una conquista graduale e al tempo stesso fondamentale; sta a noi darci la possibilità di realizzarla.

Camilla Ripani 

 

INTRODUZIONE 

Dizionario” è un termine impegnativo e fa pensare a qualcosa di enciclopedico che copre l’intero scibile dell’hygiene. Effettivamente la “scienza igienista” o “scienza della salute” è materia troppo seria e troppo grande per essere ingabbiata in un solo libro.

Fare scienza salutistica significa ripercorrere e riscrivere tutto quello che è stato fatto, di buono (purtroppo poco) e di cattivo (purtroppo tanto), in questi ultimi decenni sulla salute, sul comportamento, sull’alimentazione e sui metodi terapeutici di ripristino e di riequilibrio psicofisico. Significa farlo con uno spirito nuovo, libero e trasparente, senza i condizionamenti e le paure di danneggiare Tizio, Caio e Sempronio. Anche loro, Tizio, Caio e Sempronio, hanno dopotutto le ulcere, le indigestioni, le emicranie, i tumori e quanto di sbagliato producono l’- hamburger, la bistecca, la coscia di pollo, il caffè, il the, l’alcol, il cibo devitalizzato in scatola, il farmaco inutile e l’integratore che non integra e non nutre, ma stimola soltanto. Tutto questo va spiegato e rivelato in modo corretto e senza condizionamenti.

Il sottotitolo Le risposte della scienza igienista va inteso in questa precisa direzione e con questi precisi limiti. Un testo che deve necessariamente subire giornalieri aggiornamenti, sulla base di tante nuove lettere e relative risposte che vengono date sul blog: www.valdovaccaro.blogspot.com

 

Valdo VaccaroTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, nato a Mattuglie (Fiume), ex-Italia, nel 1943, da padre friulano e madre italocroata, vive nei pressi di Udine con la moglie hongkonghiana Kathleen e i suoi due ragazzi Francesco e William. Laureatosi in economia nel 1972 all’Università di Trieste, si è dedicato per tre anni all’insegnamento e al giornalismo. Dopo una proficua militanza nella sheltoniana ANHS (American Natural Hygiene Society), si è laureato nel 2002 in filosofia e naturopatia. Fa parte attualmente della direzione tecnica dell’AVA (Associazione Vegetariana Animalista) di Roma, per la quale elabora diversi lavori di argomento etico-salutistico.