Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Anteprima del libro "Meglio Crudo" di Rosanna...

Leggi alcune pagine dell'introduzione di Rosanna Gosamo

Anteprima del libro "Meglio Crudo" di Rosanna Gosamo

In genere, siamo guidati alla scelta di cosa mangiare dall’abitudine e dal gusto momentaneo.

Spesso, semplicemente, continuiamo a utilizzare alimenti che sono nella nostra vita da sempre, che abbiamo imparato a conoscere da bambini, nella nostra famiglia di origine.

Quando un cibo ha sempre fatto parte della nostra alimentazione quotidiana lo si dà per «scontato», fa parte della nostra zona di comfort e non si pensa proprio a metterlo in discussione!

I nostri gusti e le nostre convinzioni, però, si sono formati con l’apporto di «pressioni» esterne.
Per esempio, il fatto che ti sia stato offerto del latte con la raccomandazione di berlo «perché fa bene», oppure della carne dicendoti che «ti fa diventare grande e forte», ha creato in te opinioni ben radicate riguardo a queste categorie di cibi, indipendentemente dal fatto che ciò corrisponda a verità o meno.

Questa guida vuole essere un invito a rivalutare criticamente quelle credenze acquisite in maniera passiva e a scoprire cosa ti fa realmente bene e cosa no.

Per aiutarti a formare consapevolmente il tuo parere in materia di alimentazione, nei prossimi capitoli troverai tante informazioni utili sui cibi più consumati e commercializzati.

Guardandoti attentamente intorno, potresti anche iniziare a notare quante di quelle stesse persone che ti facevano le raccomandazioni, oggi stanno assumendo pastiglie per tenere sotto controllo la pressione, o come antiacidi, oppure hanno problemi di colite o di iperglicemia!

Da numerosi studi, e per motivi che approfondiremo via via, emerge che l’alimentazione migliore per l’essere umano è quella vegana e che, tra tutti, gli alimenti crudi si distinguono come i più digeribili, nutrienti e salutari. Tuttavia, proprio perché mangiare non vuol dire solo «nutrimento», il discorso risulta molto più complesso che fare una semplice scelta.

Sicuramente, di questi tempi, il primo passo è quello di essere informati su ciò che mettiamo nel piatto, su quali procedure vengono messe in atto per creare quel particolare prodotto e su cosa resti di effettivamente nutriente alla resa dei conti. Non guasta, inoltre, avere un’idea di come funziona il nostro organismo e di come possiamo rispettare i complessi e delicati meccanismi che ci assicurano una salute migliore per un periodo di vita più lungo.

Se vuoi scoprire qualcosa che la pubblicità non ti dirà mai, se stai iniziando a chiederti se puoi fare qualcosa di meglio per restare in forma o per ritrovarla, per perdere quei chili in più o per dimenticarti quei fastidiosi disturbi, questo libro fa per te.

Un viaggio nell'alimentazione cruda e vegana

Sono convinta che l’alimentazione cruda e vegana sia il meglio che si possa offrire al proprio corpo, perciò ti condurrò in un viaggio il cui scopo finale è aprire le porte a questo tipo di alimentazione.

Ogni passaggio, però, è sicuramente un progresso verso l’ideale nutrizione salutare per cui, se lo vorrai e ti ci troverai bene, potrai decidere di trattenerti in quello stadio solo per un periodo o anche per sempre, con la sicurezza di aver comunque attuato un miglioramento.

Se sei già convinto di voler diventare crudista e non sai come fare, se non conosci la varietà di cibi naturali e nutrienti che fanno parte di questo mondo; oppure, se ci stai pensando ma non sei del tutto convinto, perché hai le idee confuse e non sai a chi rivolgerti, questo libro è proprio quello che ti ci vuole!

Entrare nel mondo del crudismo significa fare una scoperta affascinante: i colori, i profumi e i sapori dei cibi, così come Madre Natura li ha creati, risultano sublimi per un palato ripulito, detossificato dai sapori adulterati e posticci del cotto e dell’industrializzato.

In una società che ci spinge sempre più verso il «facile», il «pronto» e il sofisticato (utilizzando - peraltro - procedimenti, additivi e sostanze altamente tossiche: veri e propri veleni!), il crudismo vegano vuol dire andare controtendenza, verso ciò che è naturale, in relazione con il nostro pianeta e con i nostri fratelli animali.

In queste pagine, troverai quello che avrei voluto sapere io quando il crudismo è entrato, di prepotenza, nella mia vita.

Ho passato mesi e mesi a leggere, osservare, cercare, informarmi su cosa e su come fosse meglio procedere. Ho ritenuto opportuno scrivere il risultato dei miei studi e della mia esperienza pratica, in quanto credo sia importante capire a fondo le scelte alimentari che facciamo, in modo da abbracciarne il significato completamente, altrimenti si rischia che diventino solamente una moda passeggera destinata a non lasciare traccia.

Solamente diventando consapevoli delle implicazioni, possiamo scegliere davvero liberamente. Penso che seguire comportamenti dettati dall’ignoranza non significhi scegliere, bensì essere obbligati a seguire ciò che propone il sistema, che sia salutare o meno.

Perchè crudo e perchè vegano

L’organismo umano è una macchina sofisticatissima in grado di adeguarsi alle situazioni più estreme, ma… ciò non toglie che, se queste ultime si protraggono nel tempo, se ne debbano pagare le conseguenze!

Infatti, il calore modifica la struttura molecolare del cibo, denaturandolo e rendendolo, spesso, meno utilizzabile da parte dell’organismo e più povero di nutrienti assimilabili. Il fatto controproducente è che, di tutto quello che consumiamo, la parte che non viene ben digerita o immagazzinata nelle opportune forme deve essere obbligatoriamente eliminata dall’organismo come materiale di rifiuto.

Assumere in continuazione alimenti denaturati (cotti) produce talmente tante scorie che gli organi di eliminazione (i cosiddetti emuntori - fegato, reni, sistema linfatico, polmoni, pelle) non riescono a compiere il loro lavoro in maniera adeguata. Si instaura, perciò, un processo di accumulo che provoca un generale stato di intossicazione dell’organismo che, col tempo, può sfociare nella malattia.

In origine era crudo

Nessun animale selvatico si alimenta con cibo cotto e l’uomo stesso, quando è comparso sulla Terra, un paio di milioni di anni fa, si alimentava con ciò che la natura offriva spontaneamente. L’apparato gastrointestinale di cui era dotato era perfettamente in grado di utilizzare al meglio questo cibo di cui si nutriva seguendo l’istinto e si può agevolmente pensare che, come gli altri animali allo stato naturale, non avesse a che fare con l’abnorme incidenza di malattie tipica dell’uomo moderno.

Dalla zona di origine equatoriale, vuoi per ricercare cibo, per esplorare il territorio oppure in seguito a modiicazioni geologiche (a quel tempo frequenti), l’uomo si spostò sempre più distante dalla zona climatica in cui si hanno la massima esuberanza della frutta e il completo rigoglio delle piante e fu costretto a trovare altre fonti di alimentazione. Ecco che inserì nella sua dieta carne e pesce, prede di caccia e, con l’introduzione dell’agricoltura circa 10.000 anni fa, i cereali.

All’inizio, sicuramente, sia la carne che il pesce vennero consumati crudi, ma i cereali mal si prestano a venire consumati in questo modo… Dopo la scoperta del fuoco, l’uomo capì come poteva aumentare il numero di fonti alimentari e migliorare le caratteristiche organolettiche dei cibi di origine animale: i primi reperti che ci fanno pensare a un uso del fuoco in tal senso risalgono a 400.000 anni fa (focolari di Ciu Ku Tien in Cina - Homo erectus).

A quel tempo, probabilmente, per l’uomo cuocere il proprio cibo fu una questione di sopravvivenza: fu costretto ad adattarsi al mutare della natura e alla scarsità di fonti immediate.

Inoltre, i villi intestinali, delicatissime strutture deputate all’assorbimento delle sostanze nutritive, in una persona che mangia prevalentemente alimenti cotti sono spesso quasi completamente ricoperti da prodotti di scarto non evacuati, che ne limitano notevolmente la superficie attiva. Anche mangiando in abbondanza, a livello cellulare l’organismo non viene nutrito adeguatamente e manda di continuo segnali di richiesta di altro cibo, nel tentativo di ricevere i nutrienti di cui necessita.

In definitiva, spesso si è malnutriti anche mangiando troppo, con il risultato di avere enormi accumuli di grasso, usato, tra l’altro, dal «saggio» organismo come posto sicuro in cui immagazzinare le tossine perché non possano fare ulteriore danno.

Una dieta basata su alimenti biologicamente appropriati ci permette di nutrirci in modo adeguato; gradualmente, ripulirà e «sturerà» i villi intestinali, così che il corpo inizierà ad assorbire correttamente le sostanze nutritive. La massa grassa diminuirà e salute e vitalità aumenteranno.

Definizione di «biologicamente appropriato»

È il cibo per il quale siamo fisiologicamente adatti.
Se paragoniamo l’anatomia umana a quella delle altre specie, possiamo rilevare che siamo differenti da granivori, carnivori, insettivori, erbivori e anche dagli onnivori (per esempio, maiali e orsi).

Nonostante molti «esperti» di nutrizione ancora ci classifichino comunemente come «onnivori», la grande differenza tra gli esseri umani e i veri onnivori, e la nostra preponderante similarità con i frugivori (i nostri cugini primati), non lascia alcun dubbio sul fatto che gli esseri umani siano una specie frugivora, cioè mangiatrice di frutta.

Da queste osservazioni, si possono trarre conclusioni logiche che ci permettono di determinare qual è il nostro cibo naturale. Il giusto cibo non denaturato, quindi crudo, ci fornisce tutti i nutrienti necessari, come accade per ogni altra specie vivente.

Il crudista mangia i cibi crudi, fermentati, germogliati o disidratati a una temperatura non superiore ai 42°C (per non perdere enzimi e vitamine), prevalentemente frutta, ma anche verdura, noci e semi. Una dieta bilanciata potrebbe essere costituita dal 75-80% di frutta, dal 10-20% di verdure (molto importanti sono quelle a foglia verde) e da un 2-3% di noci e semi.

Inserire progressivamente sempre più cibo adeguato e crudo nel proprio organismo è un investimento per la propria salute, anche se i condizionamenti culturali sulla necessità di cuocere gli alimenti sono fortissimi.

Molti studi hanno confermato i rischi connessi a un eccessivo riscaldamento dei cibi e a una cottura sbagliata (bollitura e stufatura prolungate, ma anche la cottura alla griglia di alimenti grassi). D’altronde, non è obbligatorio diventare crudisti al 100%, per quanto auspicabile per l’organismo: già un aumento della quota di frutta e di verdura crude, e una limitazione dei cibi più dannosi, basterebbe ad avere significativi benefici.

Noi siamo, letteralmente, ciò che immettiamo nel nostro corpo.

Ciò che costituisce la nostra alimentazione diventa parte di noi,
viene scomposto e va a formare i «mattoncini» che ci formano.

 

Rosanna GosamoTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Rosanna Gosamo

Rosanna Gosamo è diplomata in Plant-Based Nutrition presso il Center for Nutrition Studies di T. Colin Campbell; è anche counselor, con una passione ventennale per la ricerca in ambiti quali crescita personale e benessere globale della persona.

Ha scoperto il crudismo vegano, dopo essersi progressivamente avvicinata alle tematiche etiche e ambientaliste.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Commento di giovanni

Ho comperato questo libro perché incuriosito dal crudismo e dalla garanzia della casa editrice sonda che ha libri di qualità . Ho trovato importanti indicazioni per integrare più frutta e verdura, associazioni di cibi inportanyi per evitare fermentazione o appesantire la digestione. L'autrice ha creato per chi fosse interessato anche un programma di transizione , esercizi per riattivare il metabolismo e l'energia vitale. Davvero soddisfatto.

Rispondi al commento

Tutti i commenti...
Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Meglio Crudo - Libro

Scopri l'alimentazione crudista e naturale, per essere in forma e in salute

Rosanna Gosamo

(22)
€ 16,00 Solo 4 disponibili: affrettati!
Disponibilità: Immediata

Libro - Sonda Edizioni - Aprile 2014 - Crudismo e Raw Food

Tutto quello che devi sapere, quello che puoi fare, quello che ti può aiutare... per vivere più a lungo e in salute L'autrice propone un percorso graduale di cambiamento dello stile alimentare, con tante informazioni... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI