Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Amaro Svedese – Antico manoscritto rivela il...

La ricetta che sblocca la digestione, risolve costipazione, l’acidità di stomaco e tanto altro

Amaro Svedese – Antico manoscritto rivela il più potente digestivo naturale

Una piccola dose di Amaro Svedese prima o dopo i pasti stimola la digestione, calma lo stomaco, elimina i sintomi delle intolleranze alimentari e neutralizza i danni dell'alcol. Dopo un pasto pesante, l’Amaro Svedese può essere molto utile contro indigestione e per alleviare gonfiore, gas, nausea e vomito.

La funzione primaria dell’Amaro Svedese è quella di aiutare con i disturbi digestivi, come gonfiore addominale, flatulenza, digestione lenta e costipazione ma in realtà è utile anche per tantissimi disturbi che non hanno a che vedere con la digestione.

Storia

La formula originale dell’amaro svedese si dice che affonda all'epoca di Babilonia e dell’antico Egitto, ma il primo a parlarne sembra essere stato Paracelso, il famoso medico svizzero rinascimentale e alchimista.

La ricetta poi si è diffusa fino al 18° secolo, quando Jonathan Samst un medico svedese ha codificato e prodotto la miscela di erbe che noi oggi conosciamo come amaro svedese. Dopo la sua morte la ricetta divenne di dominio pubblico dato che fu ritrovato il manoscritto dove venivano riportati gli ingredienti per la preparazione di questo straordinario elisir di benessere che fece vivere il dr. Samst fino all’età di 104 anni quando morì cadendo da cavallo.

La ricetta non si diffuse molto tra la popolazione fino al 20 ° secolo quando l’erborista austriaca Maria Treben ne ha descritto la preparazione e gli enormi poteri curativi nel suo best-seller mondiale “La Salute dalla Farmacia del Signore”.

Nel suo libro la Treben descrive 46 patologie che possono essere facilmente trattate con l’amaro svedese, sia bevuto che applicato attraverso impacchi nella zona da trattare. Lei stessa riuscì a guarire dai postumi del tifo grazie a questa antica miscela segreta e poi la usò per guarire migliaia di persone seguendo le indicazioni fornite nel manoscritto di Samst che ha riportato nel libro.

L'amaro svedese è una miscela di 11 erbe che includono radice di Angelica, Aloe (può essere sostituita con assenzio), Mirra, Zafferano, foglie di Cassia, Canfora, radici di Rabarbaro, Manna, Teriaca Veneziana, radice di Carlina, radice di Curcuma.

Benefici dell’Amaro Svedese

  • Promuove il rilascio di bile, di enzimi del pancreas e la secrezione dei succhi gastrici 
  • Disinfetta il tratto intestinale
  • Calma lo stomaco
  • Allevia gonfiore, flatulenza, gas, crampi e nausea
  • Stimola l'eliminazione delle tossine
  • Tonifica e rigenera
  • Agisce come un leggero lassativo
  • Ristabilisce l'equilibrio acido naturale nello stomaco
  • Purifica, disinfetta e stimola la circolazione
  • Quando viene utilizzato esternamente, allevia le infiammazioni di ogni genere se applicato a macchie, ferite, lividi, cicatrici e contusioni
  • Stimola funzione epatica favorendo la digestione dei cibi e il rilascio delle tossine accumulate
  • Aumenta l’assorbimento dei nutrienti del cibo
  • Stimola la peristalsi intestinale
  • Usato come collutorio per fare dei gargarismi, combatte il mal di gola, mal di denti e le infezioni della bocca

Come assumere l’Amaro Svedese

Ci sono diverse modalità d’uso dell’amaro svedese a seconda della condizione di salute che vogliamo risolvere. Ecco alcuni usi che possono risultare molto utili:

Disturbi digestivi.
Prendere 1 cucchiaio al mattino a stomaco vuoto in un piccolo bicchiere d'acqua e 1 la sera dopo cena. Oppure è possibile fare una tisana calda, aggiungerne un cucchiaino e poi berla prima o dopo il pasto.

Gola, denti, gengive.
Aggiungere 3 cucchiai di Amaro Svedese in un bicchiere d’acqua e usarlo per fare dei gargarismi. Farlo per 3 volte al giorno.

Dolori mestruali.
1 cucchiaio al mattino a stomaco vuoto e poi fare colazione dopo 30 minuti, per 3 giorni.

Emorroidi.
Bagnare un pezzo di cotone con l’Amaro Svedese e applicarlo la notte sulle emorroidi.

Ferite e ustioni.
Bagnare una garza di cotone con l’Amaro Svedese e applicarla sulla zona interessata per alcune ore, poi ripetere nuovamente per alcuni giorni fino a completa guarigione. Non ci sarà alcun segno di cicatrice in questo modo.

Reumatismi.
Assumere per uso orale come descritto per i disturbi digestivi e allo stesso tempo applicare un tessuto bagnato con l’Amaro Svedese negli arti infiammati.

Insonnia.
Un cucchiaio prima di andare a letto. Può essere utile anche mettere un panno bagnato con l’Amaro Svedese all’altezza del cuore.

Controindicazioni

Non è raccomandato per le donne incinte, i bambini sotto i 12 anni e nel caso di ulcera.

 

Riccardo LautiziTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Riccardo Lautizi

Riccardo Lautizi, laureato in ingegneria elettronica è un ricercatore e naturopata dedito a tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”.

Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza alla ricerca delle risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta.

Condivide attraverso articoli e video un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana.

E' fondatore dei portali www.dionidream.com e www.non-dualita.it

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!