Torna su ▲

Alla Ricerca del Tesoro! Estratto da...

Alla Ricerca del Tesoro! Estratto da "Felice...mente"

Attraverso questo libro, stai per intraprendere un viaggio alla ricerca di un tesoro che non è fatto di gioielli e soldoni, ma che si trova presente e ben nascosto dentro di te.

Più avanti, avrai tra le mani una mappa del tesoro che ti indicherà il percorso, e anche un baule pieno di importanti storie; quando lo troverai aperto, uscirà una storia che ti aiuterà a proseguire il viaggio.

Ecco la prima, quella del Principe Siddhartha, che ti svelerà i Segreti per conquistare il Tesoro!

Storia del Principe Siddharta

Forse hai già sentito raccontare la storia del Principe Siddharta, il cui nome significa «Colui che ha raggiunto lo scopo».
La sua è una storia vera, accaduta circa 2500 anni fa in India, al tempo in cui Roma conquistava il suo impero e in Egitto governavano i faraoni.

Il principe Gautama Siddharta nacque in un piccolo regno dell’India; sua madre morì pochi giorni dopo la sua nascita, e il re suo padre volle dargli tutte le cose più belle che aveva perché suo figlio potesse vivere sempre felice e senza preoccupazioni. Siddharta ebbe abiti preziosi, palazzi meravigliosi dove vivere comodamente, giardini profumati con fiori di mille colori, fontane e piscine in cui bagnarsi.

Egli si rivelò fin da piccolo molto intelligente e sempre gentile e amorevole con tutti, animali compresi. Ne possedeva molti: uccelli variopinti, scimmiette, cavalli e anche un piccolo elefante. Il principe amava osservare e riflettere sulle cose, mostrando un carattere mite. Crescendo era diventato un bravo cavaliere e un arciere infallibile, con grande gioia di suo padre che desiderava per lui un futuro da guerriero e sovrano.

Anche la sua mente cresceva, e Siddharta si chiedeva cosa ci fosse fuori dalle mura dei suoi palazzi.

Poco prima di compiere trent’anni, di nascosto dal padre, una notte uscì per le strade del villaggio accompagnato dal suo fedele scudiero, e incontrò tante persone che vivevano poveramente, vide i malati, i vecchi e scoprì che si poteva morire.

Non aveva mai pensato a questi aspetti della vita perché non li aveva conosciuti prima di allora, ma ora capiva che anche lui era come tutte quelle persone e poteva ammalarsi, invecchiare e poi, come tutti, un giorno morire.

Profondamente turbato, Siddharta decise di lasciare per sempre il suo palazzo, le sue ricchezze e quel modo di vivere fino ad allora così sicuro e felice, per andare per il mondo alla ricerca del perché di tutta quella sofferenza.

Voleva trovare un rimedio che aiutasse ad alleviare le sofferenze degli esseri umani.

Per molti anni vagò di regno in regno e conobbe molti popoli e molte persone che vivevano secondo usanze diverse, pregando divinità diverse, ma ovunque trovava le stesse sofferenze. Chiese a molti saggi maestri se conoscevano un metodo per eliminare la sofferenza, provò a meditare e persino a digiunare per vedere se poteva trovare una soluzione.

Fu così che una notte, mentre meditava seduto sull’erba sotto un grande albero, alla luce della luna, comprese che il potere di dare o togliere la sofferenza e il dolore, o di dare e togliere la felicità e la gioia, non dipendevano da quegli esseri straordinari che la gente invocava e pregava: non da un dio del cielo con un gran palazzo sopra le nuvole, né dal dio dell’acqua, del sole, delle stelle e via dicendo, e neppure dai maghi.

Quel potere era nascosto nel profondo del cuore di ogni singola persona.

Era proprio come se nel suo cuore si fosse accesa una potente lampadina!

Aveva raggiunto lo stato dell’Illuminazione, cioè la completa e profonda saggezza, che vede al di là delle apparenze qual è la via per eliminare la sofferenza.

Da allora venne chiamato il BUDDHA, ossia «il Vittorioso», perché aveva vinto il dolore.
Il Buddha dedicò l’intera vita a insegnare a tutte le persone che incontrava come fare per vincere la sofferenza ed essere felici.

Condurrà anche te, attraverso queste pagine, verso il Tesoro della Felicità del Cuore!

Cosa significa essere felici?

Tutti desideriamo essere felici, ma se osservi le persone intorno a te, scoprirai presto che ciascuno ricerca la felicità in direzioni o oggetti diversi, come i porcellini della storia che segue. Ecco come il principe Siddharta te l’avrebbe raccontata per farti riflettere su cosa sia davvero la Felicità!

 

Grazia RoncagliaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Grazia Roncaglia è un'insegnante nella scuola Primaria torinese, dove si occupa di educazione in termini olistici, con riferimento agli aspetti corporei, emotivi e cognitivi nella relazione educativa.

A un certo punto della sua vita ha visto confluire le due passioni della sua vita: i bambini e la meditazione, scoprendo in quest'ultima uno strumento per arrivare dritta al loro cuore... proprio come i bambini arrivano dritti al suo!

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Felice...mente - Libro

Un percorso di Meditazione per bambini e ragazzi

Ghiss Bross, Grazia Roncaglia

(8)
€ 16,50
Disponibilità: Immediata

Libro - Età dell'Acquario Edizioni - Novembre 2013 - Racconti per Ragazzi e adolescenti

La Meditazione può aiutare i bambini ad affrontare meglio il mondo moderno. I nostri figli e i nostri alunni manifestano a volte, parallelamente allo sviluppo delle capacità cognitive, agitazione, disattenzione e stress,... scheda dettagliata

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI