Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

A cosa serve il denaro - Estratto dal Libro...

A cosa serve il denaro - Estratto dal Libro "Matrix Economy" di R. Gorini

«È stato detto che l’amore per il denaro è la radice di tutti i mali. Lo stesso si può dire della mancanza di denaro»
Samuel Butler

Se hai inteso bene che cos’è il denaro, allora ti sarà chiaro a cosa serve.

In estrema sintesi tutta la moneta che circola, sia quella cartacea che quella elettronica, assolve a tre distinte funzioni.

È fondamentale per rendere agevoli gli scambi commerciali, è in grado di assegnare un prezzo ad ogni cosa, e mantiene nel tempo un certo valore.

Per cui si dice che è per eccellenza la forma più neutra di riserva di valore.

Purtroppo, quest’ultimo concetto non è più così vero, ed è qui che si cela uno dei meglio custoditi segreti della grande finanza.

Ma andiamo per ordine.

Fluidificante per gli scambi commerciali

Abbiamo visto come il baratto fosse molto complicato per gli scambi commerciali.

Bisognava accontentarsi di ciò che si trovava, e spesso si finiva a dover fare credito per poter “piazzare” la merce di cui si era in possesso. Inoltre, il concetto del “resto” era difficilmente applicabile quando si aveva a che fare con animali interi o armi da caccia.

La moneta-merce, come il sale o il riso, era già una soluzione migliore, ma non tutto poteva essere usato per gli scambi a causa del volume da gestire e della sua deperibilità.

La monetazione attraverso i metalli preziosi ha migliorato la situazione, ma il cambio attraverso monete diverse era abbastanza complicato. Prima della transazione era necessario verificare di quale (o quali) metalli fosse composto e poi procedere ai vari rapporti di peso.

Insomma, avere qualcosa di universalmente accettato e impalpabile come il denaro è stata una bella conquista. Scambi veloci e senza valutazioni opinabili.

Tuttavia la perfezione non è di questo mondo, e in quanto a imbrogli non ce ne siamo ancora liberati, e forse non succederà mai.

Numerario per l’assegnazione dei prezzi

Serve qualcosa per assegnare un prezzo alle cose, un controvalore accettato.
E questo col tempo è diventato il denaro.

Che una gallina possa valere mezzo chilo di sale, o dieci conchiglie, o uno scellino d’argento, è a discrezione delle parti. Un mercato che accetti universalmente un’unica moneta di scambio (sia essa euro o dollaro o sterlina) è una bella comodità.

Ad ogni cosa può essere assegnato un prezzo, e tutti sono concordi (e obbligati) ad accettare quel termine di paragone, il denaro.

Riserva di valore

«Del doman non v’è certezza...» diceva il poeta, e siccome il futuro incerto spaventa tutti, quale miglior cosa da fare se non risparmiare? Avere un gruzzoletto per ogni evenienza dà tranquillità, e il denaro assolve bene a questa funzione. Lo tengo e lo spendo domani.

Questa è la funzione principale del denaro, o meglio dovrebbe esserla.

Invece è stata tanto osteggiata, soprattutto di recente, da Stati ed economisti cattedrati. Il motivo è perché si tende a pensare che “la mia spesa sia il tuo ricavo”, e quindi il risparmio sarebbe un deterrente alla crescita. Non pensando che la crescita, ovvero la spesa, di per sé non ci dice nulla sulla qualità della vita e il benessere delle persone. Se per esempio si spende per una tassa in più, non si ha nessun beneficio diretto, e spesso purtroppo neanche indiretto.

Di fatto il problema principale che oggi abbiamo riguardo al denaro è proprio questo: non è più una riserva di valore. L’aumento costante e sconsiderato dei prezzi non lo permette più: con un gruzzoletto sotto il materasso dopo vent’anni ci facciamo ben poco.

Tutto aumenta costantemente anche in tempo di crisi, ma com’è possibile?

Il valore delle cose rimane sostanzialmente invariato, ma il loro prezzo no.

Per tutto questo c’è un motivo ben preciso che scopriremo più avanti. Ma prima dobbiamo capire bene la differenza tra ricchezza, ovvero il valore delle cose, e il loro prezzo, ovvero la quantità di denaro necessaria per comprare qualcosa che risolve un’esigenza.

Conclusione

Il denaro è un qualcosa che nel corso del tempo si è modificato drasticamente. Oggi è sotto forma di moneta, per lo più elettronica, ma ha sempre assolto a tre funzioni fondamentali.

  • La prima come strumento di scambio. Garantisce il massimo dell’efficienza: una merce universalmente accettata e che permette scambi spazio-temporali velocissimi.
  • La seconda come mezzo che serve per dare un prezzo alle cose. Si dice che tutto ha un prezzo, ma ciò è reso possibile solo dall’esistenza del denaro.
  • La terza di mantenere una riserva di valore, ma quest’ultima funzione è oggi ampiamente osteggiata e vanificata dall’attività dei banchieri centrali che vedono il risparmio come una malattia da combattere. Sui motivi ci soffermeremo più avanti.

E ora che abbiamo meglio compreso cos’è e a cosa serve il denaro concentriamoci invece su che cos’è la ricchezza.

 

Roberto GoriniTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Roberto Gorini

Roberto Gorini, è imprenditore con oltre 20 anni di esperienza; formatore per la PMI con migliaia di ore all’attivo in corsi e convegni; Blogger, articolista e studioso di economia.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Matrix Economy - Libro

Conoscere i segreti del Sistema per investire e fare Business

Roberto Gorini

(13)
Remainder
€ 6,75 € 13,50 (-50%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Essere Felici Edizioni - Maggio 2014 - Crollo economico

Ciò che non vedi ce l'hai davanti agli occhiRoberto Gorini Il mondo funziona in un certo modo, e in uno solo. Che ti piaccia o no questo vale anche per te. L’economia condiziona pesantemente la vita di tutti, ma... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI