Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Storia della Bruttezza

Umberto Eco


(2 recensioni2 recensioni)


Prezzo: € 40,00

1 visitatore ha richiesto di essere avvisato

Prodotti simili

Aggiornamento del 23 Novembre 2016 - Questo libro, dal titolo Storia della Bruttezza, scritto da Umberto Eco, si trova nella categoria Letture, più dettagliatamente nella sottocategoria Saggi e racconti. Prodotto dalla casa editrice Bompiani e stampato nel mese di Ottobre 2007 , si trova in stato di "Non disponibile". Il costo di Euro 40,00.

1 visitatore ha richiesto di essere avvisato

Prodotti simili

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Questo libro fa seguito al precedente "Storia della bellezza". Apparentemente bellezza e bruttezza sono concetti che si implicano l'uno con l'altro, e di solito s'intende la bruttezza come l'opposto della bellezza tanto che basterebbe definire la prima per sapere cosa sia l'altra. Ma le varie manifestazioni del brutto attraverso i secoli sono più ricche e imprevedibili di quanto comunemente si pensi.
 
Ed ecco che sia i brani antologici che le straordinarie illustrazioni di questo libro ci fanno percorrere un itinerario sorprendente tra incubi, terrori e amori di quasi tremila anni, dove gli atti di ripulsa vanno di pari passo con toccanti moti di compassione, e al rifiuto della deformità si accompagnano estasi decadenti per le più seducenti violazioni di ogni canone classico.
 
Tra demoni, folli, orribili nemici e presenze perturbanti, tra abissi rivoltanti e difformità che sfiorano il sublime, freaks e morti viventi, si scopre una vena iconografica vastissima e spesso insospettata.
 
Così che, incontrando via via su queste pagine brutto di natura, brutto spirituale, asimmetria, disarmonia, sfiguramento, in un succedersi di meschino, debole, vile, banale, casuale, arbitrario, rozzo, ripugnante, goffo, orrendo, insulso, nauseante, criminoso, spettrale, satanico, repellente, sgradevole, grottesco, abominevole, odioso, indecente, immondo, spaventoso, abbietto, spiacevole e indecente, il primo editore straniero che ha visto quest'opere ha esclamato: "Come è bella la bruttezza".
EditoreBompiani
Data pubblicazioneOttobre 2007
FormatoLibro - Pag 455 - 17,5x24 - cartonato
Lo trovi in#Saggi e racconti
Umberto Eco

Umberto Eco è nato ad Alessandria nel 1932; filosofo, medievista, semiologo, massmediologo, ha esordito nella narrativa nel 1980 con Il nome della rosa (Premio Strega 1981), seguito da Il pendolo... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


voto medio su 2 recensioni

1
1
0
0
0

Recensione in evidenza


Silvana

"Storia della bruttezza" è un libro...

"Storia della bruttezza" è un libro che parla e rappresenta la bruttezza, ma non in senso stretto. Il libro di Eco è intelligente, ironico e molto ben scritto a mio modesto avviso. Sono tanti gli aggettivi che lo scrittore utilizza per parlare della bruttezza, aggettivi che però hanno un carattere nascosto che emerge durante la lettura. Umberto Eco parte dal principio che anche la bruttezza ha una sua storia e non deve essere compresa soltanto nella sua relazione antitetica alla bellezza. Eco scava nella storia in maniera profonda e dinamica. Tanti nomi compariranno infatti durante la lettura, come Platone per quanto concerne l'ambito filosofico, ma anche nella letteratura inglese. Si parla della bruttezza imposta sul mondo industriale attraverso la lettura di Dickens, della bruttezza nel mondo della musica, come nella traviata di Verdi. E' un libro dalle milel sfumature, simpatico, non leggero ma assolutamente imrpevedibile e molto documentato, scritto con un linguaggio ironico, fluido e magistrale.

Le 2 recensioni più recenti


icona

elide

Che cosa è il brutto?

Che cosa è il brutto?in questo libro Umberto Eco, presenta, nelle varie età storiche, la nozione di bruttezza. E' un'antologia da avere nella proprio biblioteca personale.Ci aiuta a capire il mondo che ci circonda. Ci spiega inoltre che non esiste il brutto universale : il brutto, come il bello, è soggettivo. Ottimo

(0 )

icona

Silvana

"Storia della bruttezza" è un libro...

"Storia della bruttezza" è un libro che parla e rappresenta la bruttezza, ma non in senso stretto. Il libro di Eco è intelligente, ironico e molto ben scritto a mio modesto avviso. Sono tanti gli aggettivi che lo scrittore utilizza per parlare della bruttezza, aggettivi che però hanno un carattere nascosto che emerge durante la lettura. Umberto Eco parte dal principio che anche la bruttezza ha una sua storia e non deve essere compresa soltanto nella sua relazione antitetica alla bellezza. Eco scava nella storia in maniera profonda e dinamica. Tanti nomi compariranno infatti durante la lettura, come Platone per quanto concerne l'ambito filosofico, ma anche nella letteratura inglese. Si parla della bruttezza imposta sul mondo industriale attraverso la lettura di Dickens, della bruttezza nel mondo della musica, come nella traviata di Verdi. E' un libro dalle milel sfumature, simpatico, non leggero ma assolutamente imrpevedibile e molto documentato, scritto con un linguaggio ironico, fluido e magistrale.

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste