Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Passi sul Confine di un Altro Mondo - Volume Primo - Libro

Indagine scientifica sulla realtà dei Mondi Eterici

Robert Dale Owen



Prezzo di listino: € 16,80
Prezzo: € 14,28
Risparmi: € 2,52 (15 %)


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 1 disponibile: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 35 ore 27 minuti.
    Consegna stimata: Lunedì 12 Dicembre
  • Guadagna punti +29

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Modificato il 04 Novembre 2016 - Questo prodotto, avente titolo Passi sul Confine di un Altro Mondo - Volume Primo - Libro, stilato da Robert Dale Owen, fa parte della categoria Paranormale e ha come oggetto Parapsicologia. Distribuito da Cerchio della Luna Edizioni e distribuito dal mese di Luglio 2016 , è attualmente in "Disponibilità: Immediata". Il valore del libro è pari a € 14,28.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

La più importante e approfondita indagine su fenomeni straordinari volta a dimostrare l'esistenza dei mondi Eterici e di una realtà molto più ampia di quanto comunemente si pensa.

Passi sui confini di un altro mondo (Footfalls on the Boundary of Another World), come suona letteralmente il titolo, è l’opera più importante scritta sui fenomeni paranormali nel primo periodo dello spiritismo.

Uscita negli Stati Uniti nel 1860 e a Londra nel 1861, vale a dire circa una dozzina d’anni dopo i famosi fenomeni di Hydesville, che diedero origine al movimento, ebbe subito quella vasta diffusione che ottenevano allora i libri di questo genere nel mondo anglosassone (dieci edizioni americane in un anno), ma molto più per il suo interesse aneddotico che per il suo reale valore critico e speculativo che la differenzia da tutte le altre numerose opere affini che vennero pubblicate intorno a questo periodo.

Tale valore si cominciò a capirlo solo più tardi, circa una ventina di anni dopo, e anche più, quando si delineò il cosiddetto spiritismo scientifico, di cui l’Owen deve essere considerato a buon diritto il fondatore. Abbiamo parlato di spiritismo, e in realtà l’Owen fu uno spiritista convinto. Ma il suo libro rientra molto più nella storia della parapsicologia che in quella dello spiritismo.

Troviamo qui le basi di tutti gli studi sul paranormale condotti con intenti scientifici nell’ultimo trentennio del secolo scorso e nel primo del nostro.

I suoi argomenti e il suo metodo di ricerca sono quelli che hanno dominato in questo sessantennio, esposti con una chiarezza e una consapevolezza che non vennero più superate.

Il metodo dell’Owen è quello sintetizzato dal Bozzano, suo più diretto seguace, nell’espressione «analisi comparata e convergenza delle prove».

  • Presentazione
  • Avvertenza dell'autore all'edizione inglese
  • Prefazione all'edizione americana

Libro I - Preliminari

  • Esposizione del soggetto
  • L'impossibile
  • Il miracoloso
  • L'improbabile

Libro II - Considerazioni su alcune fasi del sonno

  • Il sonno in generale
  • I sogni

Libro III - Disturbi popolarmente detti infestazioni

  • Carattere generale dei fenomeni
  • Narrazioni
  • Riepilogo
EditoreCerchio della Luna Edizioni
Data pubblicazioneLuglio 2016
FormatoLibro - Pag 388 - 14x20
Lo trovi in#Parapsicologia

Prefazione all’edizione Americana

Può interessare il lettore, prima che egli scorra questo volume, conoscere alcune delle circostanze che lo precedettero e portarono alla sua stesura.

I soggetti qui trattati vennero per la prima volta a mia conoscenza in un paese in cui, eccetto che per lo straniero privilegiato, essi sono proibiti: a Napoli nell’autunno del 1855.

Fino a questa data avevo considerato l’intero argomento come un’illusione, che invero nessun pregiudizio mi avrebbe impedito di esaminare con cura, ma in cui, in mancanza di questo esame, non avevo alcuna fede.

Rimarrò sempre debitore a un ottimo amico ed ex collega, il visconte di St. Amaro, ministro del Brasile a Napoli, per avere richiamato per la prima volta la mia attenzione sui fenomeni di carattere magnetopsicologico, e sullo studio degli argomenti analoghi.

Nei suoi appartamenti, il 4 marzo 1856, e in presenza di lui e di sua moglie, insieme con un membro della famiglia reale di Napoli, fui per la prima volta testimone, con sentimenti misti di sorpresa e di incredulità, di certi movimenti fisici apparentemente senza agente materiale.

Tre settimane più tardi, a una serata presso il ministro di Russia, avvenne un incidente fortuito, come lo chiamiamo, che, dopo il più rigoroso esame, mi trovai incapace di spiegare senza riferirlo a qualche agente intelligente estraneo agli spettatori presenti, nessuno dei quali, dobbiamo aggiungere, conosceva o aveva praticato alcunché che avesse a che fare con il cosiddetto spiritismo o medianità.

Da quel giorno decisi di studiare a fondo la materia.

I miei doveri pubblici mi lasciavano, d’inverno, poche ore libere, ma parecchie nei mesi d’estate e di autunno. E, per più di due anni, dedicai questi periodi di libertà a una ricerca (condotta in parte con osservazioni personali in privato, in parte con la lettura di libri) sul gran problema se agenti di un’altra fase di esistenza intervengano e operino in questi fenomeni per il bene o per il male del genere umano.

Per qualche tempo le osservazioni da me fatte furono molto simili a quelle che, negli ultimi dieci anni, tante migliaia di sperimentatori hanno compiuto nel nostro paese e in Europa, e le mie letture si limitarono alle opere pro e contro il magnetismo animale e pro e contro la moderna teoria spiritista.

Ma, via via che il campo si apriva dinanzi a me, trovai opportuno allargare la mia sfera di ricerche, consultare le migliori opere di fisiologia per professionisti, sul sonno, sull’allucinazione, sulla pazzia, sulle grandi epidemie mentali in Europa e in America, insieme con i trattati sull’imponderabile, comprese le curiose osservazioni di Reichenbach e le relazioni di interessanti ricerche 12 recentemente fatte in Prussia, in Italia, in Inghilterra e altrove a proposito dell’elettricità umana connessa con la sua influenza sul sistema nervoso e sui tessuti muscolari.

Raccolsi anche le più importanti tra le vecchie opere che contenevano racconti di apparizioni, infestazioni, presentimenti e simili, insieme a dissertazioni sul mondo invisibile, e avanzai faticosamente attraverso enormi pile di paglia per raccogliere qualche chicco di buon grano. A poco a poco mi convinsi che tutto ciò che da molti era considerato come un insieme di fenomeni nuovi e senza eguali, non era che la fase moderna di qualche cosa che era sempre esistito. E infine giunsi alla conclusione che, per capire adeguatamente molto di ciò che ha eccitato e reso perplessa la mentalità del pubblico sotto il nome di manifestazioni spiritiche, bisognava far precedere la ricerca storica a ogni altra ricerca: che avremmo dovuto esaminare le varie classi di fenomeni del passato tentando di ordinarli ognuno nella sua nicchia più appropriata.

Mi resi anche conto della necessità che lo studioso di questo campo (almeno in un primo momento) dedicasse la sua attenzione ai fenomeni spontanei piuttosto che a quelli provocati: alle apparizioni e ai disturbi che si presentavano solo occasionalmente, è vero, ma non ricercati né attesi, come l’arcobaleno, o l’aurora boreale, o il vento che soffia dove vuole, incontrollati dai desideri o dall’intervento dell’uomo.

Limitando la ricerca a questi fenomeni viene completamente eliminato ogni sospetto di essere sviati da un’eccitazione epidemica o da intense aspettative.

Una relazione di tali fenomeni, accuratamente scelti e autenticati, rappresenta il nucleo fondamentale del presente volume. Nel pubblicarlo non posso essere accusato, non più di un naturalista o di un astronomo, di immischiarmi in cose sacre. Per quel che riguarda il particolare scopo di quest’opera, nessuna accusa di necromanzia o di ricerca illegale deve essermi posta poiché non è applicabile in alcun modo.

L’accusa, se mai può essercene una, sarà d’altro carattere. Se incorro in un sospetto, non sarà quello di stregoneria ma quello di superstizione: di un tentativo, forse, di far rivivere illusioni popolari che le luci della scienza moderna hanno da lungo tempo sgominato, o di essermi abbassato a esumare relazioni di fatti che non sono altro che fiabe da ragazzi.

Accettando questa accusa, mi limito a fare appello al paese.

Chiedo un giusto giudizio davanti a una giuria che non abbia pregiudizi.

Chiedo per la mia testimonianza un uditorio paziente, sicuro che il verdetto finale, quale che possa essere, sarà in accordo con la ragione e con la giustizia.

Robert Dale Owen

Robert Dale Owen, scozzese (1801 - 1877) figlio del Gallese Robert Owen, meglio conosciuto per essere parte integrante della fondazione della Smithsonian Institution. E' stato un politico negli... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Acquista “Passi sul Confine di un Altro Mondo - Volume Primo + Volume Secondo”: Conviene!
Acquista assieme questi 2 libri di Robert Dale Owen: sconto 15%

Passi sul Confine di un Altro Mondo - Volume SecondoPassi sul Confine di un Altro Mondo - Volume Primo

Listino: € 31,60
Promo € 26,86
Risparmi € 4,74 !!

Acquista

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste