Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00


Nexus New Times N. 116 -Giugno-Luglio 2015

Rivista bimestrale - Edizione italiana

Autori vari


(1 recensioni1 recensioni)


Prezzo: € 8,00


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 5 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 58 ore 2 minuti.
    Consegna stimata: Martedì 6 Dicembre
  • Guadagna punti +16

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

In questo numero di Giugno/luglio 2015 tanti nuovi articoli!

I problemi tecnici della NASA. Come ha fatto l'apollo a raggiungere la luna?

Quando la medicina alternativa era quella convenzionale

Il fenomeno delle persone elettriche

The twilight zone

L'arrivo dell'estate coincide con l'uscita del nr. 116 dell'edizione italiana di NEXUS New Times, in cui l'articolo di punta è senz'altro quello dedicato all'analisi tecnica delle missioni lunari del programma Apollo della NASA, la quale dimostra inequivocabilmente l'impossibilità dell'ente spaziale statunitense di riesumare e sviluppare tali tecnologie in vista del prossimo ritorno sulla Luna e dell'edificazione di un avamposto sul nostro satellite.

In aggiunta a questo e agli aggiornamenti presenti nella rubrica Villaggio Globale, vi sono tre interessanti articoli dedicati al tema della salute: oltre a raccontarci di quando la cosiddetta "medicina alternativa" era quella convenzionale e a metterci in guardia dalle innumerevoli nuove patologie inventate dalla psichiatria per favorire gli interessi dell'industria farmaceutica, potremo apprendere un'antica ricetta tibetana a base di aglio che sembra avere straordinari effetti benefici nelle persone affette da demenza e da altre malattie degenerative.

Parliamo inoltre della rara "sindrome da alto voltaggio", della Stonehenge australiana, degli errori matematici presenti nelle teorie elaborate da Einstein e di molto altro, fra cui un'imperdibile intervista a Giorgio Iacuzzo, storico collaboratore della nostra rivista, che ci racconta molti dettagli della sua amicizia con Yull Brown, inventore del famoso gas che porta il suo nome.

Buona lettura!

VILLAGGIO GLOBALE

Parliamo dell'opinione di Edward Snowden in merito alla nuova legislazione australiana sui metadati, del morbillo trasmesso da persone vaccinate, della manipolazione delle cifre relative al riscaldamento globale e altro, compresa una selezione di articoli in concorso per le 25 principali notizie 2014-15 di Project Censored.

QUANDO LA MEDICINA 'ALTERNATIVA' ERA QUELLA CONVENZIONALE

Prima parte di Paul Lloyd.

Durante e dopo il Rinascimento, i medici conoscevano bene l'antica scienza della dottrina umorale e sapevano come diagnosticare e correggere gli squilibri del corpo con i giusti alimenti, che venivano prodotti e consumati in base ai diversi tipi di clima e alla stagionalità.

I "DISTURBI MENTALI" UTILI A BIG PHARMA di Joachim Hagopian.

Viviamo in una società malata in cui gli psichiatri non fanno che inventare nuovi disturbi mentali da curare con le medicine ancor più tossiche prodotte dall'industria farmaceutica, il cui unico interesse sono i profitti.

Oggi, si potrebbe diagnosticare una malattia mentale praticamente a chiunque.

UNA FORMULA ALL'AGLIO INVECCHIATO PER CURARE LA DEMENZA di Maurice Czarniak.

L'incidenza della demenza sta aumentando in tutto il mondo e i prodotti farmaceutici non sono di grande aiuto: è un vero peccato che la comunità medica si rifiuti di considerare seriamente una formula contenente estratto di aglio invecchiato che, in base a prove aneddotiche, è in grado di migliorare le attività cognitive nel giro di settimane.

IL FENOMENO DELLE PERSONE ELETTRICHE di Louis Proud.

In molti casi della cosiddetta "sindrome dell'alto voltaggio", in cui apparentemente il soggetto causa il guasto di apparecchi elettronici con la sua sola presenza, si riscontrano aspetti paranormali come la psicocinesi.

Spesso il fattore comune è che queste persone hanno subito una forte folgorazione durante l'infanzia.

SCIENCE NEWS

In questo numero, il ricercatore Roger Anderton espone la fisica viziata e la storia delle teorie relativistiche di Einstein, e il documentarista David de Hilster rivela le difficoltà nella distribuzione di un film di denuncia sul perché Einstein aveva torto.

VERSO UNA BASE LUNARE di Phil Kouts.

Nonostante i presunti successi del programma lunare Apollo, la NASA è ripartita da zero nello sviluppo di tecnologie e sistemi per garantire la sicurezza dei viaggi da e verso la Luna e per l'installazione di una base lunare.

Forse farebbe meglio a partecipare a un progetto lunare internazionale.

YULL BROWN, IL PADRE DEL BROWN'S GAS di Tom Bosco.

Giorgio Iacuzzo collabora con la nostra rivista fin dal primo numero, occupandosi di argomenti scientifici e tecnologici e di servizi dall'estero.

Nel numero 111 abbiamo pubblicato l'articolo sul Brown's Gas di J.J. e Desiree Hurtak e ci siamo ricordati del lungo sodalizio che Giorgio ebbe con Yull Brown negli anni '90.

Così abbiamo pensato di intervistare il nostro intervistatore.

THE TWILIGHT ZONE

In questo numero presentiamo il resoconto di Steven ed Evan Strong sulla Stonehenge australiana, incentrato sui tentativi del ricercatore Frederic Slater di decodificare il linguaggio Originale prima che venisse distrutta nel 1940, e le testimonianze oculari circa una "città volante" osservata dai residenti di un villaggio nigeriano nel 2012.

  • RECENSIONI
  • LETTERE AL DIRETTORE
  • VETRINA
EditoreNexus Edizioni
Data pubblicazioneGiugno 2015
FormatoRivista - Pag 97 - 21x27,5
Lo trovi in#Nexus

Editoriale

Mentre cercavo ispirazione per la stesura di questo editoriale, continuava a tornarmi in mente una recente notizia dal dal mondo scientifico.

Il titolo recitava "Gli atomi che passano attraverso una doppia fessura 'sanno' se vengono osservati?" e si riferiva all'annoso problema della dualità onda/particella che assilla da sempre la fisica quantistica, apparentemente risolto da un test condotto da Andrew Truscott e colleghi presso la Australian National University.

Senza entrare nel merito dei complicati aspetti tecnici, basti dire che l'esperimento in questione avrebbe dimostrato che la natura ondulatoria o particellare di un fotone rimane indefinita sinché non viene effettuata una misurazione.

Detta in altre parole, sarebbe la conferma^scientifica che non esiste una "realtà" oggettiva senza un osservatore a contemplarla.

Questa interazione fra osservatore e realtà osservata è sempre stata il presupposto del concetto secondo cui siamo noi stessi a creare la nostra realtà, e la sua dimostrazione scientifica aggiunge un altro tassello al grande mistero della vita, della coscienza e dell'esistenza stessa.

Soprattutto, rende ancora più palese il motivo per il quale veniamo costantemente distratti da uh sistema strutturato per indirizzare la nostra attenzione verso tutto quello che può allontanarci il più possibile dalla nostra natura più autentica.

Indipendentemente da chi ci sia dietro questa "deviazione" e dai motivi per i quali l'umanità ne è apparentemente assoggettata sin dai suoi albori, il punto che mi premeva evidenziare in questa sede è che, contrariamente ad ogni più nefasta seppur logica aspettativa, e nonostante i titanici sforzi delle forze in campo, le maglie della rete globale che ci imprigiona sembrano sfaldarsi ogni giorno di più.

Lentamente, ma inesorabilmente, porzioni di umanità in continua crescita prendono coscienza di sé stesse, della propria unicità e del proprio potere personale.

La conseguenza è che la cosiddetta "realtà condivisa" è sempre meno condivisa, e pertanto alimentata: una "matrix" sta implodendo e un'altra ne sta prendendo il posto.

E prematuro dire quali potranno essere gli esiti di questo "gioco cosmico", ma per quanto mi riguarda sono giunto alla conclusione che quanto più a fondo conosceremo noi stessi, affrontando senza paura anche i nostri condizionamenti e i nostri aspetti più oscuri, tanto più ci renderemo conto di quanto siamo realmente artefici della nostra realtà e conseguentemente di quanto possiamo contribuire a quella più ampia e condivisa.

A questo proposito, ritengo che le ultime proposte organizzate da Nexus Eventi siano state preziose occasioni di crescita personale e collettiva, quindi vi esorto a non mancare al prossimo appuntamento a Gubbio, il 3-4-5 luglio, intitolato "Bio Vibration - le frequenze della Vita", dove nel magnifico scenario della Tenuta di Fassia potremo condividere esperienze importanti per il nostro percorso comune in questi tempi così difficili, eppure così affascinanti.

Tempi davvero unici.

Come noi.

 


voto medio su 1 recensioni

1
0
0
0
0

Recensione in evidenza


federico

Su questo numero di Nexus gli...

Su questo numero di Nexus gli argomenti sono vari e alquanto delicati. “Big Pharma” e controllo sociale, medicina alternativa usata nei secoli scorsi, gas di Brown e addirittura il curioso fenomeno delle persone elettriche. Il tutto arricchito da news su il lato nascosto della fisica e una Stonehenge” in Australia e un curioso articolo sui progetti della NASA e i problemi tecnici per raggiungere la luna. Di utilità l’articolo dedicato all’aglio invecchiato e le sue proprietà davvero miracolose. Consigliato.

Le 1 recensioni più recenti


icona

federico

Su questo numero di Nexus gli...

Su questo numero di Nexus gli argomenti sono vari e alquanto delicati. “Big Pharma” e controllo sociale, medicina alternativa usata nei secoli scorsi, gas di Brown e addirittura il curioso fenomeno delle persone elettriche. Il tutto arricchito da news su il lato nascosto della fisica e una Stonehenge” in Australia e un curioso articolo sui progetti della NASA e i problemi tecnici per raggiungere la luna. Di utilità l’articolo dedicato all’aglio invecchiato e le sue proprietà davvero miracolose. Consigliato.

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste