Torna su ▲
Massaggio connettivale secondo Dicke

Hans Schliack, Elke Harms

Massaggio connettivale secondo Dicke

Promo Macrolibrarsi

SAPEVI CHE?

- Il reso è gratuito entro 15gg
- Puoi Pagare in contanti alla consegna senza supplemento
- In omaggio il numero 37 eBook PDF digitale (non cartaceo) di ViviConsapevole per ogni ordine

Ti piace questo libro?
    Massaggio connettivale secondo Dicke - Hans Schliack
Oppure scrivi per primo una recensione

Informazioni aggiuntive

Descrizione di Massaggio connettivale secondo Dicke

Questo manuale è stato pubblicato nella sua prima versione negli anni Cinquanta da Elisabeth Dicke la fondatrice del “massaggio connettivale”. La Dicke, infermiera di ginnastica medica, scoprì durante una malattia personale che esistevano delle zone reflessogene sul corpo (sul tessuto connettivo) che corrispondevano agli organi interni e che trattando queste con un determinato massaggio si poteva influire in modo benefico su quelli. Il metodo del massaggio del tessuto connettivo, si è diffuso poi non solo nella natia Germania ma anche in tutto il mondo. Le edizioni finora apparse in tema non rappresentavano un libro di testo vero e proprio ma piuttosto una comunicazione di esperienze personali. In questa edizione invece sono elencate in modo preciso le direttive di valore generale, affinché il libro possa essere usato in Germania e all’estero come base di istruzione del metodo. Esso è quindi molto più comprensibile e può servire come guida per il terapista principiante, che non è medico, e d’altra parte può anche fornire al medico punti di appoggio accettabili per le sue indicazioni. Si sono date inoltre le spiegazioni teoriche fino ad oggi accettabili circa il meccanismo d’azione del massaggio connettivale che può: - influenzare direttamente per via locale un connettivo alterato da cicatrici o da turbe locali dell’irrorazione sanguigna; - mettere in movimento meccanismi generali di regolazione dinamica del circolo sanguigno; - modificare l’irrorazione sanguigna e la liberazione di sostanze specifiche dei tessuti influenzando così il pH e di conseguenza la capacità locale o generale del tessuto connettivo di trattenere acqua; - evocare impulsi nervosi e per mezzo di riflessi il cui arco si chiude nel sistema nervoso centrale, provocare reazioni anche in organi molto lontani.