Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

La Variabile Dio

In cosa credono gli scienzati?

Riccardo Chiaberge


(1 recensioni1 recensioni)


Prezzo: € 8,60


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 5 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 5 giorni
  • Guadagna punti +18

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Modificato il 16 Novembre 2016 - Il prodotto, che si intitola La Variabile Dio, redatto da Riccardo Chiaberge, è stato inserito nella categoria Letture e in particolare approfondisce il tema Saggi e racconti. Editato da Tea libri e pubblicato in data Marzo 2010 , è attualmente in "Disponibilità: 5 giorni". Il prezzo è di € 8,60.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Da Castelgandolfo all’Arizona, e da qui fino ai limiti dell’universo, dentro i misteri delle origini e dell’evoluzione. Un affascinante viaggio di Riccardo Chiaberge in compagnia di due grandi scienziati: il cattolico George Coyne, gesuita e astronomo di papa Wojtyla, e il laico Arno Penzias, ebreo tedesco scampato ai lager e premio Nobel della fisica per la scoperta della radiazione cosmica di fondo.

Quali sono le radici del secolare conflitto tra Chiesa e scienza? Può uno scienziato essere credente? È davvero chiuso il caso Galileo? E che argomenti hanno i nemici di Darwin? Sul filo conduttore di un appassionato scambio di idee, il libro racconta fatti, luoghi e personaggi simbolo alle frontiere tra ragione e religione: la Specola vaticana, la storia di Niels Stensen, il genio dell’anatomia fatto beato da Giovanni Paolo II, il bizzarro museo dei creazionisti americani, le speranze del Concilio e il richiamo all’ordine di Benedetto XVI.

I compagni di viaggio di Chiaberge divergono su molte cose: il Nobel non crede nell’esistenza di Dio e dell’anima, il gesuita considera il lavoro scientifico inseparabile dalla preghiera e dal rapporto col Creatore.

Ma almeno su un punto Coyne e Penzias concordano: l’urgenza di un dialogo che superi fondamentalismo e ateismo dogmatico.

Fede e scienza non sono incompatibili, devono rispettarsi a vicenda come due sfere autonome di pensiero, e la ricerca deve essere libera da condizionamenti ideologici e religiosi.

EditoreTea libri
Data pubblicazioneMarzo 2010
FormatoLibro - Pag 194 - 13x20
Lo trovi in#Saggistica e religione #Saggi e racconti
Riccardo Chiaberge

Riccardo Chiaberge (Torino 1947) dirige attualmente il supplemento domenicale del Sole - 24 Ore. Dopo aver lavorato al Centro Einaudi di Torino e alla rivista "Biblioteca della libertà", ha... Leggi di più...


voto medio su 1 recensioni

0
0
1
0
0

Recensione in evidenza


Silvana

In questo suo ultimo libro

In questo suo ultimo libro, lo scrittore e giornalista italiano R. Chiaberge, affronta una tematica molto scottante e particolare, ovvero il rapporto tra religione e scienza. Il contenuto di questo libro è la sintesi del loro incontro. Il libro infatti è uno scambio continuo di vedute e pensieri tra due improtanti figure che sono state invitate dallo stesso scrittore. Tuttavia, entrambi gli esponenti concordano nel condannare lo scientismo, ovvero quella pretesa secondo cui la scienza può influire nei comportamenti umani e determinare un distacco dal sentimento e dalla spiritualità. E' un libro interessante, forse noioso per via della pesantezza delle argomentazioni, ma indubbiamente coraggioso poichè coinvolge il lettore attraverso due punti di vista totalmente differenti, esattamente poli opposti nell'universo. Unica nota dolente è rappresentata dal linguaggio, carico di terminologie mirate, spesso non spiegate. Nel complesso si è rivelata indubbiamente un'ottima lettura, anche se non ripetibile.

Le 1 recensioni più recenti


icona

Silvana

In questo suo ultimo libro

In questo suo ultimo libro, lo scrittore e giornalista italiano R. Chiaberge, affronta una tematica molto scottante e particolare, ovvero il rapporto tra religione e scienza. Il contenuto di questo libro è la sintesi del loro incontro. Il libro infatti è uno scambio continuo di vedute e pensieri tra due improtanti figure che sono state invitate dallo stesso scrittore. Tuttavia, entrambi gli esponenti concordano nel condannare lo scientismo, ovvero quella pretesa secondo cui la scienza può influire nei comportamenti umani e determinare un distacco dal sentimento e dalla spiritualità. E' un libro interessante, forse noioso per via della pesantezza delle argomentazioni, ma indubbiamente coraggioso poichè coinvolge il lettore attraverso due punti di vista totalmente differenti, esattamente poli opposti nell'universo. Unica nota dolente è rappresentata dal linguaggio, carico di terminologie mirate, spesso non spiegate. Nel complesso si è rivelata indubbiamente un'ottima lettura, anche se non ripetibile.

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste