Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

I Misteri della Pietra del Destino - Libro

Adrian Gilbert



Prezzo: € 19,00


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 1 disponibile: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 53 ore 37 minuti.
    Consegna stimata: Martedì 6 Dicembre
  • Guadagna punti +38

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Modificato il 06 Novembre 2016 - Questo volume, avente titolo I Misteri della Pietra del Destino - Libro, redatto da Adrian Gilbert, appare nella categoria Archeologia e Storia e fa parte della sottocategoria Nuove verità sull'archeologia. Dato alle stampe dalla casa editrice Harmakis Edizioni e edito nel mese di Novembre 2014 , è attualmente in "Disponibilità: Immediata". Questo libro costa Euro 19,00.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Questo libro riguarda un talismano, forse il più antico e più grande di tutti: La Pietra del Destino.

Questo oggetto può sembrare un semplice blocco di pietra con delle semplici maniglie di ferro sporgenti dai suoi lati. Eppure la mitologia che la circonda è straordinaria. Essa precede anche l'Arca dell'Alleanza da centinaia se non migliaia di anni.

Chiamata anche Pietra di Scone o Pietra dell'Incoronazione, la Pietra del Destino (in inglese, Stone of Destiny, Stone of Scone oppure Coronation Stone) è un grande masso grossolanamente squadrato di arenaria rossa, in forma parallelepipeda, dai profondi significati simbolici.

Essa si trovava originariamente a Scone, piccolo villaggio della Scozia centrale da cui ha preso il nome, ed era la pietra sulla quale furono incoronati tutti i re scozzesi a partire da Kenneth I fino a Carlo II. Successivamente, quando nel 1296 la Scozia venne annessa al Regno Unito, il re Edoardo I deportò la pietra a Londra ed essa venne utilizzata per le incoronazioni dei Re d'Inghilterra. Per questo la pietra venne inglobata nel Trono dell'Incoronazione (Coronation Chair) che si trova a Westminster Abbey.

La pietra ha fatto ritorno in Scozia solo in un periodo recente, nel 1996, dopo una decisione governativa maturata in conseguenza del crescente dissenso tra gli Scozzesi riguardo la costituzione parlamentare. È stato stabilito che la pietra resti in Scozia, dove è attualmente (2012) conservata all'interno del Castello di Edimburgo, nella Sala dei Gioielli della Corona scozzese, e che verrà riportata a Londra soltanto in occasione delle incoronazioni.

Fin qui, dunque, sembrerebbe che la pietra sia solamente uno dei tanti simboli dell'identità nazionale e dell'orgoglio scozzese, al pari del kilt e della Croce di S. Andrea, ma scavando a fondo nella sua storia e nelle sue origini, si scoprono in realtà molte più cose, e sorgono collegamenti a prima vista impensabili. Nell'articolo, nato dalla disamina di diverse fonti, ci addentreremo nei significati più occulti della pietra, e cercheremo di rispondere alle seguenti domande: cosa c'entra la pietra con le presunte origini giudaiche della popolazione scozzese?

Perché, nonostante sia un forte motivo di orgoglio nazionale, la restituzione della Pietra non è mai stata più di tanto caldeggiata dalla Scozia? Era davvero originale la pietra deportata da Edoardo I oppure venne abilmente "truffato"? E se fu così, dove si troverebbe oggi la vera Pietra del Destino e che ruolo ebbero i Cavalieri Templari in questa vicenda?

E ancora: ci sono collegamenti tra la pietra e le "correnti telluriche", legate alle cosiddette "energie della Terra"? Quali legami ci sono tra la pietra, il Santo Graal e la tradizione esoterica della Stirpe Divina?

Per rispondere a tante domande, non resta che scavare nel mito e nella tradizione simbolica, cominciando, ovviamente, dal punto iniziale: le sue origini.

Origini bibliche: il "Cuscino di Giacobbe"

Le leggende più antiche che riguardano la Pietra di Scone sostengono che essa sarebbe nient'altro che la pietra che Giacobbe pose sotto il suo capo come cuscino (e sulla quale ebbe il sogno profetico sulla sua discendenza e la famosa visione della scala tra terra e cielo) e che successivamente, al suo risveglio, unse con olio sacro dichiarando il luogo, e la pietra stessa, "casa di Dio" (beth-el). Il passo biblico citato si trova nel libro della Genesi (cap. 28, versetti 10-22) ed è uno dei passi più ricchi di riferimenti simbolici, di cui è stato tanto scritto, a cominciare dall'illustre esoterista francese René Guénon, e di cui abbiamo ampiamente parlato nella pagina dedicata al Bethel.

Non ripeteremo, dunque, le considerazioni già fatte in quella sede, ma ribadiremo soltanto il concetto che questa pietra, al cui interno si ritiene "risiedere" Dio, posta da Giacobbe a demarcazione di un luogo consacrato e consacrata essa stessa è divenuta un omphalos, un marcatore di un centro sacro, un po' come lo sono, simbolicamente, gli obelischi nei quali gli antichi Egizi ritenevano albergasse Ra, il dio del Sole.

Nel racconto biblico, il "Cuscino di Giacobbe" diventa successivamente la "Pietra dell'Alleanza", simbolo del patto tra Dio e Giacobbe al quale ha assicurato una lunga discendenza, la garanzia che la linea di sangue di Davide durerà nei secoli.

Quando Nabucodonosor invase Gerusalemme, ne fece deportare il re Zedechia a Babilonia, e lo fece accecare. Ordinò inoltre l'uccisione di tutti i suoi figli, affinché la casa di Davide fosse privata di ogni erede.

Ma ciò non avvenne in pieno, perché una delle figlie del re, la principessa Tamar, fu tratta in salvo dal profeta Geremia, che insieme al suo scriba Baruch prese la donna e la trasse in salvo, fuggendo verso l'Europa. Geremia portò con sé anche la Pietra dell'Alleanza, e insieme ad essa giunse in una località sulle coste irlandesi che venne chiamata Tara.....

EditoreHarmakis Edizioni
Data pubblicazioneNovembre 2014
FormatoLibro - Pag 201 - 16x23,5
Lo trovi in#Saggistica e storia #Nuove verità sull'archeologia
Adrian Gilbert

Adrian Gilbert è uno dei più importanti autori nel campo dei misteri antichi. Spinto da una sete di conoscenza inestinguibile, sì è occupato del mistero delle piramidi con Robert Bauvai nel... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste