Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Altri clienti hanno acquistato anche...



Demenza Digitale - Libro

Come la nuova tecnologia ci rende stupidi

Manfred Spitzer


(3 recensioni3 recensioni)


Prezzo: € 19,90


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 2 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 54 ore 23 minuti.
    Consegna stimata: Martedì 13 Dicembre
  • Guadagna punti +40

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Aggiornato in data 27 Novembre 2016 - Il testo, dal titolo Demenza Digitale - Libro, realizzato da Manfred Spitzer, fa parte della categoria Attualità e temi sociali, in particolare tratta di Tecnologia ed Informatica. Dato alle stampe da Corbaccio Editore e pubblicato in data Novembre 2013 , è attualmente in "Disponibilità: Immediata". Il costo del libro è di € 19,90.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Senza computer, smartphone e Internet oggi ci sentiamo perduti.

Questo vuol dire che l'uso massiccio delle tecnologie di consumo sta mandando il nostro cervello all'ammasso. E intanto la lobby delle società di software promuove e pubblicizza gli esiti straordinari delle ultime ricerche in base alle quali, grazie all'uso della tecnologia, i nostri figli saranno destinati a un radioso futuro ricco di successi.

Ma se questo nuovo mondo non fosse poi il migliore dei mondi possibili? Se gli interessi economici in gioco tendessero a sminuire, se non a occultare, i risultati di altre ricerche che vanno in direzione diametralmente opposta?

Sulla base di tali studi, che l'autore analizza in questo libro, è lecito lanciare un allarme generale: i media digitali in realtà rischiano di indebolire corpo e mente nostri e dei nostri figli. Se ci limitiamo a chattare, twittare, postare, navigare su Google... finiamo per parcheggiare il nostro cervello, ormai incapace di riflettere e concentrarsi.

L'uso sempre più intensivo del computer scoraggia lo studio e l'apprendimento
e, viceversa, incoraggia i nostri ragazzi a restare per ore davanti ai giochi elettronici.

Per non parlare dei social che regalano surrogati tossici di amicizie vere, indebolendo la capacità di socializzare nella realtà e favorendo l'insorgere di forme depressive.

Manfred Spitzer mette politici, intellettuali, genitori, cittadini di fronte a questo scenario:

è veramente quello che vogliamo per noi e per i nostri figli?

Non è troppo tardi per correggere la rotta, ma bisogna capire bene i pericoli che noi tutti corriamo e imparare a cinvivere con le nuove tecnologie facendone un uso ragionato e.. moderato

Manfred Spitzer e la demenza digitale

Il Dott. Manfred Spitzer, un Neuroscienziato tedesco, ha scoperto una nuova patologia:

la demenza digitale.

Se andiamo a vedere sul dizionario (Sabatini Coletti) scopriremo che la demenza ha 2 significati:

- Processo regressivo caratterizzato da perdita delle capacità intellettive dovuta a lesioni della corteccia cerebrale o ad atrofia delle cellule
- Mancanza di saggezza, di equilibrio, di buon senso

Ed è proprio a entrambi i casi che si riferisce Spitzer: l'utilizzo eccessivo delle tecnologie informatiche, e dei media danneggia il cervello.

Continua a leggere: > Manfred Spitzer e la demenza digitale

EditoreCorbaccio Editore
Data pubblicazioneNovembre 2013
FormatoLibro - Pag 330 - 14x20,5
Lo trovi in#Critica sociale #Tecnologia ed Informatica
Manfred Spitzer

Manfred Spitzer è nato nel 1958 ed è laureato in Medicina e Psichiatria. È stato visiting professor a Harvard e attualmente dirige la Clinica psichiatrica e il Centro per le Neuroscienze e... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


voto medio su 3 recensioni

3
0
0
0
0

Recensione in evidenza


Filippo

Purtroppo.

Purtroppo.. "La società di massa non vuole cultura ma intrattenimento" diceva Anna Arendt

Le 3 recensioni più recenti


icona

Filippo

Purtroppo.

Purtroppo.. "La società di massa non vuole cultura ma intrattenimento" diceva Anna Arendt

(0 )

icona

EMANUELA
Acquisto verificato

è un libro che ogni genitore...

è un libro che ogni genitore consapevole dovrebbe leggere

(0 )

icona

Gorza
Acquisto verificato

é un libro che ci mette...

é un libro che ci mette davanti alle nostre responsabilità sia come essere umani sia come genitori.

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste