Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00


Conflitti - Istruzioni per l'Uso - Libro

Come riconoscerli, come imparare a liberarsi dalla loro trappola, come farli diventare uno strumento di apprendimento

Tiziana Fragomeni


(1 recensioni1 recensioni)


Prezzo di listino: € 10,00
Prezzo: € 8,50
Risparmi: € 1,50 (15 %)


Aggiungi ai preferiti

Aggiornato in data 01 Dicembre 2016 - Questo prodotto, avente titolo Conflitti - Istruzioni per l'Uso - Libro, il cui autore è Tiziana Fragomeni, si trova nella categoria Formazione personale, in particolare tratta di Comunicazione. Editato da Anima Edizioni e edito nel mese di Settembre 2014 , in questo momento è in "Disponibilità: Immediata". L’importo è Euro 8,50.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Questo libro permette di comprendere cosa succede quando siamo coinvolti in un conflitto, cosa ci accade, quali emozioni proviamo e quali sono le alternative al rimanere imbrigliati nella sua trappola.

Si tratta di accettare l'esistenza del conflitto e trasformarlo in una sfida: farlo diventare uno strumento di conoscenza, di noi stessi e degli altri con i quali entriamo in relazione, imparando così a gestirlo costruttivamente e a costruire esiti differenti rispetto alla sterile contrapposizione.

Quattro storie, realmente vissute dall'autrice, dove comprendere cosa succede quando si è implicati in un conflitto, quali sono le nostre premesse implicite, quali le nostre possibili distorsioni percettive, le nostre dinamiche di interpretazione e identificazione, i nostri pregiudizi e preconcetti.

Un percorso che si snoda dall'ignoranza inconsapevole (non so di avere un conflitto), all'ignoranza consapevole (so di avere un conflitto ma non so come affrontarlo), per passare alla conoscenza inconsapevole (ho compreso le dinamiche del conflitto e ho appreso la conoscenza degli strumenti, ma non sono ancora capace di scegliere consapevolmente quali atteggiamenti adottare) e infine alla conoscenza consapevole (ho compreso come funziona un conflitto, conosco gli strumenti per gestirlo e sono capace di scegliere consapevolmente quali atteggiamenti adottare), per dimostrare che è possibile imparare a gestire costruttivamente i conflitti, riconoscendo e modificando i blocchi interiori.

Introduzione

Capitolo 1 - Ignoranza inconsapevole

  • “Da che parte stai?”
  • Disamina della teoria 
  • Disamina della storia 
  • Istruzioni per l’uso 

Capitolo 2 - Ignoranza consapevole

  • “Io, Victor e il conflitto di coppia”
  • Disamina della teoria
  • Disamina della storia
  • Istruzioni per l’uso 

Capitolo 3 - Conoscenza inconsapevole

  • Premessa
  • “L’attacco ad personam”
  • Disamina della storia
  • Istruzioni per l’uso 

Capitolo 4 - Conoscenza consapevole

  • Premessa 
  • “Conflitto tra condomini” 
  • Disamina della storia
  • Istruzioni per l’uso

Bibliografia

 

EditoreAnima Edizioni
Data pubblicazioneSettembre 2014
FormatoLibro - Pag 144 - 15x21 cm
Lo trovi in#Manuali di psicologia #Comunicazione

Approfondimenti Video

Introduzione

Che cosa succede quando siamo coinvolti in un conflitto? Che cosa ci spinge a sostenere la nostra posizione contro quella del nostro contendente? Che cosa scatena un conflitto e quali sono i suoi possibili esiti? Quali emozioni proviamo?

Poche cose hanno lo stesso potere di coinvolgerci quanto il conflitto.

Esso ci costringe a riflettere sul fatto che quando ne siamo coinvolti spesso siamo incapaci di liberarci dalla sua trappola e ne restiamo presi come mosche nella ragnatela. Nessuno ci ha mai insegnato a riconoscere quando sta per nascere un conflitto, come comportarci quando ne siamo coinvolti, né tantomeno, figuriamoci, a prevenirlo.

Esiste però un'interessante possibilità, insita nel conflitto stesso: quella di utilizzarlo come strumento di conoscenza, innanzitutto di se stessi.

La premessa da cui intendo partire è dunque quella di considerare il conflitto come un mezzo di conoscenza di se stessi. Si tratta di accettare la sua esistenza e trasformarlo in una sfida, al fine di comprendere quali siano le possibilità che il conflitto contiene, cosa dallo stesso possiamo imparare, quanto il conflitto alla fine ci parli di noi e quanto esso possa diventare la migliore occasione per conoscerci, e conoscere meglio anche l'altro.

Il conflitto può rappresentare uno strumento di apprendimento su come funzioniamo quando ne siamo coinvolti, cosa ci accade, quali emozioni proviamo e quali sono le alternative al rimanere imbrigliati nella sua trappola.

Conoscersi attraverso i propri conflitti significa alimentare la consapevolezza che spesso i conflitti che incontriamo fuori sono i conflitti che abbiamo dentro di noi e che non è combattendo il nostro antagonista che li risolviamo ma comprendendo invero, proprio attraverso colui che si oppone a noi, facendoci da specchio, chi siamo e in quale relazione possibile vogliamo stare.

Io non esisto senza di te, tu non esisti senza di me, ciò che conta è la nostra relazione.

Questo significa diventare consapevoli che i conflitti che ci accadono non sono eventi casuali nella nostra vita, anzi, spesso siamo noi stessi ad attrarli.

Acquisire consapevolezza significa riconoscere le premesse implicite delle loro trappole, che ci conducono a schemi fondati sull'aut/aut: arrendersi o cedere, persuadere o prevaricare, combattere o rinunciare; imparando a muoversi in altri mondi possibili dove apprendere una differente e costruttiva gestione dei conflitti, trasformandoli anche in una risorsa relazionale.

Il conflitto ha più poteri, può, attraverso gli schemi fondati sull'aut/aut, perturbarci e accecarci, così da renderci preda della sua trappola, oppure trasformarsi in uno strumento di conoscenza di noi stessi e degli altri con cui entriamo in relazione.

Conoscersi attraverso i propri conflitti significa sapersi ascoltare per imparare ad ascoltare veramente gli altri, sviluppare la capacità di osservazione sia fuori che dentro di noi, comprendere i nostri bisogni, paure, timori, desideri, speranze, aspettative (che appartengono anche ai nostri confliggenti), sviluppare autoconsapevolezza emozionale per entrare in risonanza con il mondo degli altri.

Tale conoscenza conduce ad acquisire potere, anziché cederlo nel conflitto al nostro antagonista; solo chi conosce se stesso può governare il conflitto e non esserne governato, comprendendo che cosa fare e decidendo quali nuovi atteggiamenti assumere, al fine di trasformare ciò che sembrava incompatibile e bloccato, e aprire così la strada ad una nuova prospettiva e ad un esito differente e produttivo. 

Tiziana Fragomeni

Dopo aver esercitato per anni la professione di avvocato, sceglie di specializzarsi in metodi alternativi alla causa e al processo, quali la mediazione e la negoziazione e di insegnare le relative... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


voto medio su 1 recensioni

1
0
0
0
0

Recensione in evidenza


Roberto Acquisto verificato

Ho scoperto l'autrice visionando in rete...

Ho scoperto l'autrice visionando in rete una sua breve conferenza e sono rimasto piacevolmente colpito, sia dal tema, per me fino a quel momento del tutto inesplorato, sia dal suo modo conciso ma allo stesso tempo efficace e molto comunicativo di affrontarlo. Poco dopo ho acquistato il libro e devo dire che le aspettative non sono rimaste disattese: una visione per certi versi rivoluzionaria, ma soprattutto estremamente empatica, di un tema tutt'altro che scontato come quello dei vari tipi di conflitti (lavorativo, familiare, sentimentale, ecc.) che si avvicendano lungo tutta la nostra esistenza. Azzeccata a mio avviso la suddivisione in quattro fasi di comprensione del conflitto, ben esplicate attraverso validi esempi ed aneddoti di carattere autobiografico. Unica pecca: troppo breve! Non per eccesso di sintesi o perchè offra una trattazione incompleta o lacunosa, o lasci dubbi o perplessità, ma semplicemente perchè la lettura è talmente piacevole e fluida che dispiace finirlo tanto in fretta! Da leggere

Le 1 recensioni più recenti


icona

Roberto
Acquisto verificato

Ho scoperto l'autrice visionando in rete...

Ho scoperto l'autrice visionando in rete una sua breve conferenza e sono rimasto piacevolmente colpito, sia dal tema, per me fino a quel momento del tutto inesplorato, sia dal suo modo conciso ma allo stesso tempo efficace e molto comunicativo di affrontarlo. Poco dopo ho acquistato il libro e devo dire che le aspettative non sono rimaste disattese: una visione per certi versi rivoluzionaria, ma soprattutto estremamente empatica, di un tema tutt'altro che scontato come quello dei vari tipi di conflitti (lavorativo, familiare, sentimentale, ecc.) che si avvicendano lungo tutta la nostra esistenza. Azzeccata a mio avviso la suddivisione in quattro fasi di comprensione del conflitto, ben esplicate attraverso validi esempi ed aneddoti di carattere autobiografico. Unica pecca: troppo breve! Non per eccesso di sintesi o perchè offra una trattazione incompleta o lacunosa, o lasci dubbi o perplessità, ma semplicemente perchè la lettura è talmente piacevole e fluida che dispiace finirlo tanto in fretta! Da leggere

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste