Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Altri clienti hanno acquistato anche...



Come Fare il Comunismo senza farsi Male

Jacopo Fo, Giovanni Karen



Prezzo: € 7,23


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 2 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 2 giorni
  • Guadagna punti +15

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Aggiornamento del 03 Dicembre 2016 - Il testo, che si intitola Come Fare il Comunismo senza farsi Male, dell'autore Jacopo Fo, Giovanni Karen puoi trovarlo in Letture, Saggi e racconti. Prodotto dalla casa editrice Giunti Demetra e distribuito dal mese di Maggio 1981 , in questo momento è in "Disponibilità: 2 giorni". Il costo di Euro 7,23.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

NUOVE INVENZIONI PERMETTONO ORMAI DI AFFRONTARE I PROBLEMI FONDAMENTALI DELL'UMANITÀ

Noi comunisti crediamo che la tecnologia sia fondamentale. Senza le macchine non sarebbe nato il capitalismo. Senza nuove tecnologie non potrebbe nascere una società nuova. Pochi lo sanno, a causa di un complotto giornalistico, ma negli ultimi anni il panorama produttivo è stato sconvolto.

L'ENERGIA NON È PIÙ UN PROBLEMA

Nel giro di pochi anni entreranno in commercio tre sistemi rivoluzionari. Le guerre petrolifere, i pericoli delle centrali nucleari, l'inquinamento da carbone e carburanti appartengono al passato.

Potremmo produrre ogni ben di Dio a prezzi ribassati. Qualche anno fa fece scalpore la storia della fusione fredda. Subito gli scienziati impegnati nel business atomico si affannarono a ridicolizzare tutto. Recentemente è passato quasi sotto silenzio che, separatamente tre gruppi di scienziati (italiani, giapponesi e americani) hanno registrato tre diversi brevetti per reattori a fusione fredda. Si tratta di macchine di piccole dimensioni e costi ridicoli.

Contemporaneamente in America al salone dell'automobile di Los Angeles la Flyweel Sistem di Seattle ha presentato un'auto rivoluzionaria la AFS-20, costa come una normale Berlina. È elettrica, 560 Km. di autonomia con 40 kilowattore (circa 14.000 lire), tempi di ricarica da 26 minuti a 7 ore, accelerazione da 0 a 96 Km. orari in 6,8 secondi.

Il trucco sta in un nuovo tipo di batteria, studiata per i viaggi spaziali che non immagazzina energia sotto forma chimica ma in forma di movimento (energia cinetica). Ogni batteria è costituita da 2 rotori che girano uno in senso contrario all'altro sospesi su cuscinetti magnetici, il tutto sotto vuoto. In questo modo l'attrito è ridotto al minimo e la rotazione dei rotori non disperde l'energia cinetica immagazzinata che viene poi utilizzata per produrre l'elettricità che fa andare l'automobile.
L'auto sarà in commercio nel 1996. Infine sta (finalmente) entrando in commercio la nuova generazione dei pannelli solari che producono elettricità. Inventati ormai da parecchi anni sono in grado di convertire in corrente elettrica fino al 32% dell'energia solare che raccolgono. Il quadro è completo se consideriamo anche il successo commerciale che stanno riscuotendo le ormai note "pompe di calore" aggeggi che riescono a ricavare calore dall'aria a patto che ci sia una temperatura superiore a 5° centigradi.

INQUINAMENTO ADDIO

Mentre una generazione ultramoderna di filtri, camere di post combustione, marmitte catalittiche, ecc., ridurrà le emissioni inquinanti, è stato trovato un batterio in grado di distruggere petrolio e derivati. Nel frattempo un barbiere inglese, ha sintetizzato un nuovo tipo di plastica eterna, indistruttibile, resistente perfino a esplosioni atomiche. C'ha messo anni a brevettarlo perché tutti i grandi accademici lo pigliavano per il culo. Finalmente nel 1994 la rivista "Nature", l'olimpo della letteratura scientifica, ha pubblicato i suoi studi confermandone l'autenticità. Potrebbe essere un'invenzione risolutiva per il problema dello stoccaggio delle scorie nucleari e dei veleni tossici.

UN'INFORMAZIONE TRAVOLGENTE

È risaputo che le nuove tecnologie elettroniche stanno sconvolgendo mass media e attività lavorative. Non tutti sanno però che gli effetti più vistosi di questa rivoluzione si vedranno da qui a qualche anno. Le Tv via satellite e via cavo si moltiplicheranno in maniera pazzesca, laddove ora passa una sola trasmissione (un solo canale) ne passeranno fino a 900 (nei cavi a fibre ottiche).
Sarà possibile produrre giornali interattivi e distribuirli direttamente via telefono saltando così la ghigliottina di edicole e librerie. Elettronica e "stampalaser" taglieranno i costi della carta stampata. I costi della cultura crolleranno, la domanda di creatività andrà alle stelle. Il telelavoro svuoterà le città. Nel frattempo le cosiddette autostrade informatiche e i nuovi che dialogano con gli umani renderanno disponibili per chiunque, informazioni e possibilità di elaborazione dati ancora inimmaginabili.

DULCIS IN FUNDO

L'AIDS NON ESISTE

Sono ormai centinaia e non più 5 o 6 gli scienziati che sostengono che l'AIDS non è una malattia infettiva causata da un virus ma uno stato di debolezza del sistema immunitario del nostro corpo provocato da cause più o meno ambientali (inquinamento + uso di droghe + iper promiscuità sessuale, oppure denutrizione + mancanza d'igiene, ecc.).

Ma ci pensate se veramente c'hanno preso per il culo anche su questo? Le prove più notevoli in questo senso sarebbero:

- l'assenza del virus H.I.V. in alcuni soggetti "morti di AIDS";

- il non svilupparsi della malattia in moltissimi individui sieropositivi ormai da un decennio (in Africa in base ai milioni di sieropositivi individuati ci si aspettava un'esplosione di AIDS che non c'è stata).

Qualcuno pagherà i danni ai sieropositivi che si sono fatti anni di paranoia inutilmente? E se fosse vero anche che molti decessi tra i sieropositivi sono causati dalle medicine come l'ATZ 20?
Se la notizia diventerà ufficiale ci sarà un'orgia colossale che durerà una settimana? Torneranno gli anni del sesso libero? Attendiamo fiduciosi ma restiamo prudenti. (Fonte: Suppl. "Salute" del Corriere della Sera).

Bhe, care amiche e cari amici, queste sono o non sono delle buone notizie?

(L'ottimismo fa bene alla salute!)

EditoreGiunti Demetra
Data pubblicazioneMaggio 1981
FormatoLibro - Pag 174 - 14x21
Ultima ristampaDicembre 1994
Lo trovi in#Saggi e racconti #Umorismo
Jacopo Fo

Jacopo Fo nato a Roma nel 1955 vive e lavora ad Alcatraz - Perugia - e in giro per il mondo.A 18 anni pubblica vignette e fumetti su numerose riviste Underground. 1979: è tra i fondatori del... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Prodotti correlati


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste