Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Adolescenza - Libro

Genitori e figli in trasformazione

Ilaria Caprioglio



Prezzo: € 14,00


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 2 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 2 giorni
  • Guadagna punti +28

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Modificato il 18 Novembre 2016 - Questo testo, dal nome Adolescenza - Libro, ideato da Ilaria Caprioglio puoi trovarlo nella categoria Psicologia, nello specifico approfondisce il tema Psicologia per bambini e ragazzi. Pubblicato da Il Leone Verde e edito nel mese di Aprile 2015 , si trova in stato di "Disponibilità: 2 giorni". Il costo del libro è di € 14,00.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Un nuovo e variegato quadro sulle problematiche legate al periodo adolescenziale e le difficoltà dei genitori ad affrontare i cambiamenti socio-neuro-biologici dei propri figli

L'adolescenza è un periodo di metamorfosi, fisica e psicologica, vissuta dai nostri figli sotto l'influenza, sovente negativa, del mondo digitale.

I ragazzi lasciati soli, in "autogestione", tendono a orientarsi ai coetanei, subendo la pressione dell'odierna società improntata al narcisismo, al consumismo e alla competizione.

I genitori devono tornare ad assumere, con coerenza e responsabilità, il ruolo di guida per educare i giovani a un genuino desiderio di crescita.

Ringraziamenti

Prefazione, di Silvano Bertelloni

Introduzione

I - La metamorfosi dell’adolescente

  • L’età della muta
  • Un corpo da affamare
  • Riscoprire il sapore della convivialità e degli alimenti genuini
  • Vincere non è l'unico obiettivo
  • Il bisturi per esaudire il desiderio di perfezione
  • La trasformazione interiore
  • La trappola del benessere
  • La difficoltà a gestire l’attesa
  • La crisi delle istituzioni: scuola e famiglia

II - L’identificazione nel gruppo

  • L’orientamento verso i coetanei
  • La socialità ai tempi di Internet
  • Sempre connessi: la dipendenza dal web
  • Non si può vivere senza cellulare
  • Il lato oscuro della rete: il cyberbullismo
  • Il marketing delle condotte a rischio
  • Internet: la piazza virtuale per lo spaccio di droga
  • Con il binge drinking non si brinda alla vita
  • Fumarsi l’adolescenza
  • Il divertimento si nutre di eccessi e trasgressione
  • La prevenzione last minute dei genitori

III - La relazione a due

  • Emozioni sconosciute da gestire con un’educazione sessuale 2.0
  • Debutto sessuale in clandestinità: precoce e rischioso
  • Baby squillo onlife e online
  • Sexting: la moda del selfìe erotico
  • Il gray rape: divertirsi ai limiti della coscienza
  • Narcisi in coppia

IV - Genitori in trasformazione

  • La metamorfosi riflessa
  • Tramandare la storia famigliare
  • La crisi del modello genitoriale autorevole: genitori “adolescenti’
  • Rete di sostegno
  • Trovare il tempo per i figli: quantità e qualità
  • L'importanza dei no

Conclusioni

  • Good news dal mondo dei giovani
  • Allenarsi insieme alla lentezza
  • Sostenere con coerenza un sistema di valori
  • Trasformare i sentimenti
  • Le nuove famiglie small o extra large
  • Esprimere amore per far sbocciare l’autostima

Interviste agli esperti

  • Pietro Marco Boselli, Biologo-nutrizionista
  • Jù Franchino, Blogger
  • Caterina Renna, Psichiatra
  • Francesca Romani, Psichiatra
  • Anna Segre, Docente
  • Michele Villanova, Maestro di danza

Bibliografia

Indice

EditoreIl Leone Verde
Data pubblicazioneAprile 2015
FormatoLibro - Pag 110 - 15x21
Lo trovi in#Guide per genitori ed educatori #Psicologia per bambini e ragazzi

Estratto dal Libro

Le trasformazioni di un individuo sono costanti nell'arco dell'esistenza, ma quella puberale e adolescenziale, fisica e mentale, è la prima che viene affrontata con consapevolezza.

Sovente un giovane si sente imprigionato in un corpo che non gli piace, che percepisce come un nemico da combattere mediante condotte alimentari errate, forme di autolesionismo o il ricorso a operazioni di chirurgia plastica. Talvolta, invece, il corpo rappresenta lo strumento per ottenere le performance sportive sollecitate, prima di tutto, dalla vanità di genitori che intravedono nel figlio un futuro campione olimpionico.

Nel fronteggiare queste pressioni, dettate dalla costante richiesta di dimostrarsi un vincente nello sport come nello studio, l'adolescente assume atteggiamenti contraddittori in bilico fra accondiscendenza e ribellione, dipendenza e autonomia.

Il giovane precocemente "adultizzato", cioè indotto a vivere secondo modalità adulte, si ritrova immerso nella società del benessere: una trappola che rischia di bloccare il suo sviluppo armonico ed equilibrato, rendendolo incapace di gestire la libertà, la noia, la sconfitta, il desiderio, l'attesa che incontra lungo il percorso di crescita.

Durante il periodo dell'adolescenza il ragazzo avverte una spinta prepotente verso il gruppo dei pari che intende come una nuova famiglia.

La ricerca del consenso e dell'accettazione da parte dei coetanei rende difficile per lui uscire dall'omologazione al fine di affermare la propria identità: l'etica del gruppo influenza i principi e il senso del limite del singolo che non vuole rischiare di essere escluso e, di conseguenza, deriso.

Il bullismo si colloca ai primi posti fra le insidie che l'adolescente teme in maggior mi­sura e i suoi effetti vengono amplificati nel mondo virtuale con conseguen­ze tragicamente reali, come le cronache sui suicidi di minorenni attestano.

Si tratta di gesti estremi maturati in solitudine in quanto, ai tempi del web e dei cellulari, un giovane è sempre connesso ma sempre più solo. Un ragazzo cade vittima anche del marketing aggressivo che suggerisce falsi desideri, come quelli che rispondono ai pericolosi schemi di divertimento imposti dalla cultura dello sballo, all'insegna di eccesso e trasgressioni fra cui vanno annoverati, accanto all'abuso di sostanze stupefacenti reperibili con facilità online, i recenti fenomeni del balconing o della neck nomination.

Il web sta influenzando la relazione a due in quanto i giovani gestiscono, in solitudine, un'educazione sessuale 2.0 sempre più violenta e spinta oltre ogni limite, con i rischi che la pratica diffusa del sexting o delle sex webcam chat comporta.

Il desiderio di bruciare le tappe, all'insegna di uno sperimentalismo superficiale e performante, ha fatto registrare una recru­descenza delle malattie veneree e delle gravidanze indesiderate: sovente, infatti, il timore dell'incontro reale e non solo virtuale con l'altro si supera con l'abuso di alcol, di farmaci per la disfunzione erettile, di droghe che rendono il divertimento ai limiti della coscienza e della violenza.

Il rapporto sessuale risulta totalmente sganciato da qualsiasi coinvolgimento emoti­vo, ma anche quando si ricerca un legame d'amore esclusivo il sé personale sembra prevalere sul noi: questo accade in quanto la nuova coppia di narcisi si pone al servizio dei due singoli individui che la compongono e della loro realizzazione personale.

Durante l'adolescenza entra in crisi non solo il ragazzo, alla ricerca di un proprio spazio nel mondo, ma si pongono in discussione anche i ge­nitori che assistono al frantumarsi della loro identità agli occhi del gio­vane e devono fare spazio a una nuova idea di figlio, comprendendone i nascenti bisogni.

L'adulto, inoltre, deve trovare il coraggio di narrarsi per esteriorizzare il proprio senso di inadeguatezza, incoraggiando in tal modo la verbalizzazione del disagio dell'adolescente: favorisce in tal modo la caduta del muro di silenzio che, solitamente, quest'ultimo erige intomo a sé.

La crisi del modello genitoriale autorevole ostacola questo compito: sono troppi, infatti, gli "adultescenti" a responsabilità limitata nei quali un figlio si rispecchia in una pericolosa confusione di ruoli. Genitori che assecondano sempre il giovane, rendendolo incapace di gestire il conflitto o la frustrazione per un diniego. Un atteggiamento che deriva dalla difficoltà, o dalla mancanza di volontà, di trovare tempo da dedicare al figlio: tempo di quantità e di qualità per non minimizzare i suoi problemi, ma anche per mettere in campo con fermezza degli inderogabili e scomodi divieti.

I "no" e i limiti rappresentano per un ragazzo un importante recinto da scavalcare e al quale tornare, per essere rassicurato, dopo i primi approcci con il mon­do esterno. Sempre più sovente, invece, gli adulti vivono nel timore che un "no" possa scatenare la tragedia, un gesto estremo del figlio.

Alla luce della complessità della società attuale appare evidente l'esigenza di creare una rete di sostegno, con il mondo della scuola, dello sport, delle altre famiglie, per mettere insieme le tessere del mosaico e ricomporre il giovane nella sua reale e rinnovata essenza.

Il libro si conclude con sei interviste rivolte a specialisti; attraverso le risposte di un biologo-nutrizionista, un maestro di danza, due psichiatre, una docente e una blogger sono state approfondite alcune tematiche inerenti l'alimentazione, l'attività sportiva, la sessualità, l'uso di alcol e droghe, l'approccio allo studio e alla socialità degli adolescenti.

Ilaria Caprioglio, avvocato e scrittrice, è sposata e madre di tre figli. Sostiene iniziative sociali rivolte ai giovani e promuove, nelle scuole italiane, progetti di sensibilizzazione sugli... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste