Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

eBook - Suggestione Terapeutica

Le malattie curate con mezzi suggestivi ed ipnotici

Gustavo Maluta



Prezzo: € 4,99
Articolo non soggetto a sconti per volontà del produttore
Tutti i prezzi includono IVA
Formati alternativi
Formato Prezzo


Aggiungi ai preferiti

Aggiungi ai preferiti

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

CAPITOLO I.

Influenza di una grande ristrettezza del campo della coscienza sull'attenzione che il malato presta alla suggestione, e sua importanza.

1. Condizione per l'efficacia di un'idea o di un'immagine atta ad esercitare un'azione curativa. - 2. Lo stato mentale del malato in rapporto alla suddetta condizione. - 3. Il modo di parlare nella suggestione, in rapporto alla suddetta condizione. 4. Lo stato di veglia in rapporto alla suddetta condizione. - 5. Stati di grande ristrettezza del campo della coscienza in rapporto alla suddetta condizione. - 6. Il sonno spontaneo normale. - 7. Possibilità di ottenere uno stato di grande ristrettezza del campo della coscienza, utilizzabile per la suggestione terapeutica. - Riepilogo.

CAPITOLO II.

Metodi innocui e metodi dannosi per ottenere uno stato di grande ristrettezza del campo della coscienza, e per farlo cessare.

8. Condizioni materiali in cui si deve porre il malato. - 9. Indirizzamento dell'attenzione del malato. - 10. Pronunzia e voce. - 11. Avvertenze varie. - 12. Verificazione dello stato ottenuto. - 13. Rapporto fra lo stato ottenuto col metodo descritto e quello ottenuto col riuscire ad attirarsi l'attenzione del malato in sonno spontaneo normale. - 14. Influenza del metodo descritto sulle condizioni generali del malato. - 15. Grado di facilità nell'addormentare i malati in cui il funzionamento generale del sistema nervoso è normale. - 16. Grado di facilità nell'addormentare i malati di isteria. - 17. Grado di facilità nell'addormentare i malati di neurastenia, di psicastenia, di psicosi. - 18. Metodo da seguire per risvegliare il malato. - 19. Abbandono del malato addormentato. - 20. Metodi por addormentare da evitarsi. - Riepilogo.

CAPITOLO III.

Altre osservazioni sullo stato di grande ristrettezza del campo della coscienza e sui vari metodi per ottenerlo descritti.

21. Esperimenti su soggetti in istato di grande ristrettezza del campo della coscienza, e deduzioni che se ne possono trarre sulle sue proprietà, sull'influenza dei vari metodi per ottenerlo descritti e sui rapporti fra tali metodi.

CAPITOLO IV.

Norme generali per l'applicazione di qualsiasi suggestione terapeutica.

22. Passaggio dalla suggestione di sonno alla suggestione terapeutica. - 23. Continuità nella ripetizione della suggestione.- 24. Numero e forma delle frasi. - 25. Pronunzia e voce. Eventuale tendenza del malato a svegliarsi. - 26. Durata della ripetizione continuata della suggestione. - 27. Frequenza delle sedute. - 28. Durata della cura. - 29. Possibile andamento della malattia durante la cura. - Riepilogo.

CAPITOLO V.

Suggestioni agenti contro stati fisici mediante azione diretta. Norme speciali per la loro applicazione.

30. Possibilità di tali suggestioni. Influenza dello stato di grande ristrettezza del campo della coscienza. - 31. Il risultato da affermarsi dev'essere affermato sotto quell' aspetto, sotto il quale deve manifestarsi al malato. - 32. Il risultato da affermarsi dev'essere affermalo come completo. - 33. Il risultato da affermarsi dev'essere affermato come presente. - 34. Suggestione di azione fisica diretta generale. Sua formula. Sua insurrogabilità. - 35. Suggestioni di azione locale. Loro formula. - 36. La suggestione contro malattie funzionali generali. Necessità della suggestione d'azione fisica diretta generale. Eventuale utilità di una suggestione d'azione locale. - 37. La suggestione contro malattie funzionali locali. Necessità di suggestione d'azione locale. Eventuale importanza della suggestione d'azione fisica diretta generale. - 38. Possibilità di utilizzare la suggestione contro malattie organiche. Necessità di suggestione d'azione locale. Eventuale importanza della suggestione d'azione fisica diretta generale. - Riepilogo.

CAPITOLO VI.

Fatti psichici subcoscienti.

39. Necessità di alcune nozioni sui fatti psichici subcoscienti. - 40. Su alcuni fatti psichici subcoscienti. - 41. Esperimenti sul subcosciente. Influenza dell'isteria. - 42. Esperimento sul passaggio di facoltà sensorie e motorie dalla coscienza al subcosciente. - 43. Esperimento sul passaggio di immagini dal subcosciente alla coscienza. - 44. Esperimento della scrittura automatica. - 45. Esperimento sul passaggio di immagini dalla coscienza al subcosciente. - 46. Soppressione dello stato di veglia per sviluppo provocato dell'attività subcosciente. - Riepilogo.

CAPITOLO VII.

Suggestioni agenti contro fatti psichici mediante azione diretta. Norme speciali per la loro applicazione.

47. Possibilità di tali suggestioni. Influenza dello stato di grande ristrettezza del campo della coscienza. Concorso della suggestione di azione fisica diretta generale. - 48. Principale distinzione fra le suggestioni agenti contro fatti psichici mediante azione diretta. - 49. Suggestioni contro idee del malato concernenti la sua salute. - 50. Suggestioni d'impiego il più frequente contro fatti psichici causati da determinati avvenimenti. - 51. Suggestioni contro stati di eccessiva impressionabilità, di debolezza morale, di pessimismo, e affini. - 52. Suggestioni contro un'immagine. - 53. Metodo della modificazione dell'immagine. - 54. Metodo della modificazione dell'interpretazione che all'immagine dà il malato. - 55. Suggestioni contro un impulso. - 56. Suggestioni contro un giudizio o un ragionamento. - 57. Suggestione contro una risoluzione. - 58. Suggestioni contro un'abitudine. - 59. Modo di condursi verso un malato in istato di delirio. - 60. Come si debba far cessare una crisi isterica. - 61. Fatti psichici subcoscienti causanti manifestazioni patologiche. Caratteri generali. - 62. Fatti psichici subcoscienti causanti manifestazioni patologiche fisiche. - 63. Fatti psichici subcoscienti causanti manifestazioni patologiche psichiche. - 64. Fatti psichici causanti stati mentali patologici seguiti da amnesia. - 65. La suggestione contro fatti psichici subcoscienti. - 66. Metodi per la ricerca di fatti psichici subcoscienti e di fatti psichici ch'abbiano avuto luogo in istati mentali seguiti da amnesia. - 67. Possibile prolungamento da parte di alcuni malati della cura contro certi stati psichici. - Riepilogo.

CAPITOLO VIII.

Norme complementari.

68. Astensione da esperimenti. - 69. Modo di condursi verso il malato in istato di veglia. - 70. Eventuale associazione della suggestiono e di cure mediche abituali. - 71. Avvertenza e raccomandazioni da fare al malato. - 72. Applicazione della suggestione al malato sveglio. - 73. Applicazione della suggestione al subcosciente del malato sveglio. - 74. Metodo rapidissimo per addormentare applicabile a certi malati. - Riepilogo.

CAPITOLO IX.

Applicazioni.

75. Sfera d'azione della suggestione terapeutica. - 76. Oss. I: Debolezza generale. - 77. Oss. II: Isteria. - 78. Oss. III: Debolezza di vista. - 79. Oss. IV: Anemia. - 80. Oss. V: Disturbi dello stomaco.

EditoreDe Angelis David
Data pubblicazioneGennaio 2015
FormatoDownload - eBook in formato elettronico - NO CARTA
FileEPUB (398 kb), MOBI (1104 kb)
ProtezioneWatermark (+ informazioni)
Lo trovi in#eBook - Magia, mentalismo e ipnosi


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste