Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Ulla Berkéwicz

Ulla Berkéwicz

Ulla Berkéwicz è nata il 5 novembre 1951 a Gießen, figlia dell’attrice Herta Stoepel e del medico, scienziato e autore Professor Werner Schmidt.

Ha studiato canto e recitazione all’Accademia di Musica di Francoforte. Nel 1970 cominciò a lavorare come attrice sotto la guida di Peter Palitzch allo Staatstheater Stuttgart e in seguito allo Städtische Buhnen di Colonia, dov’era direttore Hansgünther Heyme, quindi alla Kammerspiele sotto August Everding dove, tra gli altri ruoli, fu Katharina nel “Liebestrank” di Frank Wedekind. Nella produzione del “Wallenstein” di Schiller allestita da Walter Felsenstein al Residenztheater di Monaco ebbe la parte di Thekla. Nel 1972, Ivan Nagel la scritturò alla Schauspielhaus di Amburgo, dove recitò sotto Claus Peymann, Wilfried Minks e ricoprì altri importanti ruoli classici come la “Stella” di Goethe. Lavorò anche per Peter Zadek alla Schauspielhaus Bochum e al Freie Volksbühne di Berlino. Benjamin Henrichs ha commentato sulle sue performances: “Ogni volta che la vedevo sul palco, Ulla Berkéwicz era un’attrice che dava tutta se stessa incondizionatamente, come se recitasse per un tipo di teatro che non esiste più (o non esiste ancora)”.

Negli anni precedenti a quest’attività aveva richiamato l’attenzione con delle traduzioni (tra le altre, “La Tempesta” e il “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare, poi “La vita è sogno” di Calderòn e “L’eroe del mondo occidentale” di Synge.

L’autrice ha ricevuto recensioni entusiaste per il suo esordio in prosa “Josef stirbt” (1982), una storia sulla morte di un vecchio contadino. I critici erano rimasti profondamente impressionati dal suo talento narrativo, dal suo linguaggio a tratti sobrio, a tratti espressivo, con il suo stile “staccato” e la sua profondità espressiva.

Col suo secondo libro “Michel, sag ich” ha rafforzato la sua reputazione di “scrittrice nata” e ha fatto emergere il fatto che aveva davvero creato un tono di voce nuovo e unico – il libro è una storia d’amore ma anche una visione apocalittica della distruzione di Francoforte, proprio come nella parabola “Sehnsuchtliebetot” (desiderio-amore-morto), “Adam” e nelle sue tre storie nel volume “Maria Maria” che racconta dell’attrice Maria Nicklisch, di un grande amore non corrisposto e di un vecchio insegnante che perde gradualmente il contatto con la realtà.

Il primo romanzo della Berkéwicz “Engel sind schwartz und weiß” è stato accolto con molta attenzione e molte controversie: per mezzo di esempi ed episodi l’autrice racconta la storia di adolescenti durante il Terzo Reich. Le innumerevoli stroncature, che i commentatori trovavano inaudite, hanno spinto il sociopsicologo Tillman Moser a scrivere un libro intitolato “La critica letteraria come caccia alle streghe”. Elisabeth Binder ha scritto in Neue Zürcher Zeitung che le dure risposte al romanzo della Berkéwicz dimostrano che in questo libro lei ha fatto saltare i confini abituali, e per mezzo di un nuovo tipo di voce ha aperto nuove opportunità, non protette dalla convenzione, per sperimentare e capire cosa è accaduto, e pertanto ci dà nuove vie per il discorso critico. E sarebbe giusto dire che questa è certamente la caratteristica della vera letteratura.

La storia “Mordad” è stata accolta bene – la storia di una scrittrice e dei suoi tentativi di dare un’opportunità alle idee intuitive – così come “Zimzum”, un libro sulla vacuità della vita e l’orrore del vuoto. In un secondo romanzo, “Ich weiß, daß du weiß”, uscito nel 1999, l’autrice organizza un appuntamento col destino per i suoi protagonisti in un bar di Amsterdam, legando una storia d’amore senza speranza ai disastri politici del XX secolo e il suo linguaggio “mozzafiato, febbrile e altamente espressivo” mostra che “nessun attaccamento è precluso”. Nel 2002 è uscito un saggio letterario con dichiarazioni teologiche, discussioni sullo stato della società attuale, passaggi narrativi e frammenti autobiografici, intitolato “Vielleicht werden wir ja verrückt” – nel quale la scrittrice ha paragonato diverse varianti del fanatismo. “Qui molti commenti introspettivi sono messi insieme sulla base intellettuale dell’Islam e del Giudaismo oltre ogni fanatismo, sottolineando quante idee sono coinvolte quando le “realtà emozionali” delle religioni vengono strumentalizzate per ragioni politiche” ha scritto Süddeutsche Zeitung .

IL 20 aprile 1991 Urs Troller ha diretto la prima del primo lavoro teatrale della Berkéwicz, “Nur wir” alla Kammerspiele di Monaco – sulla difficoltà di affrontare la morte. E nel 1999 Einar Schleef ha prodotto la sua seconda pièce, “Der Golem in Bayreuth” al Burgtheater di Vienna.

Ulla Unseld-Berkéwicz è presidentessa della fondazione Siegfried e Ulla Unseld , che controlla il 51% delle azioni delle case editrici Suhrkamp e Insel. All’inizio del 2002 era Direttore Manageriale della Verlagsleitung accanto a Siegfried Unseld e dopo la sua morte il 26 ottobre 2002 è diventata Direttore manageriale unico.

I premi che ha vinto includono: Stipendio del premio Ingeborg Bachmann della città di Klagenfurt (82), Premio Promozionale, Premio Andreas-Gryphius della Gilda di Artisti di Esslingen (83), Premio del Fondo Letterario Tedesco (83), Stipendio della Marca di Brandeburgo per la Letteratura (87), Premio Rheingau per la letteratura (95)

La Berkéwicz è un membro del PEN. Ha sposato l’editore Siegfried Unseld nel 1990.

 

Prodotti di Ulla BerkéwiczTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Totale: 1

Ordina per:

Sopravvivenza

Ulla Berkéwicz

€ 13,00
Disponibilità: 5 giorni

Libro - Elliot - Febbraio 2010 - Saggi e racconti

"Sopravvivenza" è il racconto della malattia e della morte del marito di Ulla Berkéwicz, l'editore Siegfried Unseld. Ma è anche il tentativo di strappare una storia d'amore e un destino individuale all'oblio che... scheda dettagliata


Totale: 1

Ordina per:

 
 
 
 

MIGLIORA I RISULTATI

EDITORE

AUTORE

FILTRO RECENSIONI

FILTRO DISPONIBILITÀ

FILTRO PREZZO

FILTRO PUBBLICAZIONE

 
 
 
 
 
 

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI