Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Francesco Forgione

Francesco Forgione è nato a Catanzaro il 15 agosto 1960, vive a Palermo.Da Settembre 2008 è docente di Storia e sociologia delle organizzazioni criminali Università dell’Aquila.Giornalista professionista, ha studiato sociologia all’università di Salerno. Nell’aprile 2006 è stato eletto alla Camera dei Deputati con il Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea nella Circoscrizione della Sicilia Orientale (Catania-Messina-Ragusa-Siracusa-Enna). Dal 15 novembre 2006 fino alla conclusione della XV° legislatura è stato presidente della Commissione Parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare.

Nel maggio 2008 pubblica ‘Ndrangheta con BaldiniCastoldiDalai editore. Nel 2004 scrive “Amici come prima”, pubblicato da Editori Riuniti, che analizza i rapporti tra mafia, politica ed economia dalla seconda metà degli anni ‘90 sino a oggi, attraverso la ricostruzione di storie siciliane degli ultimi anni, alcune delle quali vissute da protagonista nella battaglia di opposizione all’Assemblea Regionale Siciliana. Il libro rappresenta l’analisi più approfondita e diretta del “cuffarismo” come filosofia e pratica del potere in Sicilia, fino alla doppiezza dei comportamenti istituzionali e allo scambio politico mafioso. Nel 1993 è autore, assieme a Paolo Mondani, del libro “Oltre la Cupola. Massoneria, mafia e politica. ” edito da Rizzoli.

Nel 1996 è eletto deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana e, riconfermato nel 2001, riveste fino al 2006 l’incarico di capogruppo parlamentare. In questi anni il suo impegno è nella Commissione regionale antimafia dove redige, ed è poi relatore in aula, il Testo unico della Legge antimafia, antiracket e antiusura. Sua è anche la legge sulla trasparenza nella Pubblica Amministrazione, con l’istituzione dell’Anagrafe patrimoniale dei dipendenti regionali, che viene approvata dall’Assemblea regionale siciliana dopo l’omicidio del funzionario della Regione Giuseppe Basile. L’attività antimafia, per la trasparenza nella pubblica amministrazione, per la difesa dell’ambiente, contro la speculazione e l’abusivismo edilizio, sono al centro della sua attività parlamentare politica in Sicilia.

Per due anni, fino a novembre 2006, è stato direttore responsabile di Telejato, la “tv antimafia” di Partinico animata da Pino Maniaci ed alcuni compagni di Peppino Impastato, che negli ultimi anni ha raggiunto il record di circa 200 querele per i servizi e le denunce fatte sulle commistioni fra Cosa Nostra e la Pubblica Amministrazione nel territorio della Valle dello Jato e nel Corleonese, oltre che per le battaglie a difesa dell’ambiente contro la distilleria Bertolino. Nel 1994, come responsabile nazionale di Rifondazione Comunista per il Mezzogiorno, si trasferisce a Palermo dove assume l’incarico di Segretario regionale del partito in Sicilia. Nel 1991, con la nascita di Rifondazione Comunista, va Roma per dare vita al settimanale del partito, “Liberazione”, di cui è stato caporedattore e direttore responsabile. Nel 1982, nel suo comune, a Tiriolo (Cz) viene eletto consigliere comunale del Partito di Unità Proletaria per il comunismo nella lista unitaria di sinistra “Tromba”.

Da dirigente regionale del PCI in Calabria, dal 1984 al 1991 è impegnato a denunciare la presenza di imprese legate alla mafia crotonese nella costruzione della base militare americana dei cacciabombardieri F16 a Isola Capo Rizzato. Successivamente, componente della segreteria regionale comunista, si impegna contro la costruzione della centrale a carbone di Gioia Tauro e gli interessi mafiosi ad essa collegati nella Piana di Gioia Tauro.

 

Prodotti di Francesco ForgioneTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Totale: 1

Ordina per:

Mafia Export

Come 'ndrangheta, cosa nostra e camorra hanno colonizzato il mondo

Francesco Forgione

€ 20,00
Avvertimi quando disponibileRichiesto da 5 visitatori
Fuori Catalogo

Libro - Baldini & Castoldi - Novembre 2009 - Critica sociale

Quasi ogni giorno, giornali e tv danno notizia di operazioni antimafia con arresti in diversi Paesi. Brevi servizi che non lasciano traccia nell'opinione pubblica, assuefatta e indifferente. In fondo, si pensa, sono storie... scheda dettagliata


Totale: 1

Ordina per:

 
 
 
 

MIGLIORA I RISULTATI

EDITORE

AUTORE

FILTRO RECENSIONI

FILTRO DISPONIBILITÀ

FILTRO PREZZO

FILTRO PUBBLICAZIONE

 
 
 
 
 
 

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI